Cronaca
Ciserano

Rigenerazione urbana, ecco come cambierà il volto di Zingonia

Il contributo di 500mila euro servirà a riqualificare Corso Europa. Nel progetto una rotatoria e pista ciclabile.

Rigenerazione urbana, ecco come cambierà il volto di Zingonia
Cronaca Media pianura, 09 Marzo 2022 ore 17:24

Dopo un anno di attesa la bella notizia è finalmente arrivata: il Comune di Ciserano si è aggiudicato il bando di rigenerazione urbana portando nelle casse un contributo di 500mila euro che servirà a dare un nuovo volto a Corso Europa.

Il nuovo volto di Zingonia

"L’intervento complessivo è di 680mila euro, ma questo contributo sommato ad altri 60mila euro che mettiamo a disposizione (altri 43mila euro grazie a un contributo statale) ci permetterà di partire con i lavori - ha spiegato il sindaco Caterina Vitali - L’obiettivo è trasformare Corso Europa in un vero viale urbano dove alla riqualificazione viabilistica si affiancherà una nuova mobilità dolce. Ora definiremo il progetto incontrando i servizi e gli esercizi commerciali che vi si affacciano affinché la progettazione sia il più possibile condivisa".

Una nuova rotatoria e pista ciclabile

5 foto Sfoglia la gallery

Il progetto interesserà il tratto dall’ex Orobica ristorazione fino al confine di Verdellino con la realizzazione di una rotatoria all’incrocio con Corso America (davanti al centro di allenamento dell’Atalanta), dove nelle ore di punta circolano oltre 700 veicoli all’ora, molti dei quali sono mezzi pesanti. A rendere più sicura, fruibile e attrattiva la strada saranno anche la pista ciclabile e i nuovi parcheggi.

"Sia in Corso Europa che in altre zone come via Modena da qualche anno si sta assistendo a un cambiamento - ha aggiunto Vitali - c’è effervescenza, voglia di investire (ne è un esempio l’Habilita che procederà con un restyling dell’ingresso per ricavare più spazi) e di riqualificare come dimostrano i lavori già iniziati su molti edifici. Abbiamo aperto un dialogo anche con le società che si occupano dei sottoservizi per valutare un intervento sugli impianti prima di procedere alla riqualificazione: le tubature del gas ad esempio risalgono a 60 anni fa".

L'area delle ex Torri

E poi ancora aiuole e verde, spartitraffico a delimitare le carreggiate e una seconda rotatoria all’incrocio con via Torino al confine con Verdellino che, verrà finanziata e realizzata in un secondo momento.
Esclusa, per il momento, la zona dell’ex Torri che verrà riqualificata da chi si aggiudicherà l’area all’asta.

"I tempi sono quasi maturi - ha detto il sindaco - da quello che possiamo apprendere dall’Aler manca qualche mese e l’iter sarà pronto".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter