Menu
Cerca

Rifiuti abbandonati arriva la fototrappola

Il Comune di Misano, per contrastare questa piaga, ha deciso di ricorrere alla tecnologia investendo quasi 5.200 euro.

Rifiuti abbandonati arriva la fototrappola
Treviglio città, 22 Maggio 2018 ore 12:35

Il Comune di Misano vuole arginare gli episodi di rifiuti abbandonati sul proprio territorio. Per farlo si è affidato alla tecnologia, acquistando una sofisticata fototrappola.

Tecnologia contro i rifiuti abbandonati

Lo scopo è quello di presidiare il territorio per contrastare il fenomeno dell'abbandono di rifiuti. Il Comune di Misano ha deciso di acquistare - con un investimento di quasi 5.200 euro - una sofisticata fotocamera che avrà il compito di "pizzicare" eventuali trasgressori. Il prodotto è stato acquistato dalla "Geotech Engineering srl" di Serravalle Pistoiese che provvederà anche all'installazione e alla fornitura della cartellonistica necessaria.

Una fotocamera ultrasensibile

La fototrappola contro i rifiuti abbandonati è una fotocamera ultrasensibile, capace di immortalare in centinaia di frame i trasgressori anche nelle ore notturne. "Potrà essere installata su pali o altrove, spostandola nelle zone sensibili del paese - spiega l'agente Francesco Peschechera della Polizia locale -. Ha un sistema antifurto e un sensore che rileva il movimento mettendo in azione la fotocamera che scatta centinaia di frame in alta risoluzione".

Rifiuti abbandonati, diversi gli episodi in paese

La piaga dei rifiuti abbandonati a Misano, come in tanti altri Comuni della Bassa, è problema annoso. Due in particolare le (ultime) zone sensibili del paese in cui ignoti hanno scaricato ogni sorta di materiale. "Una zona presa di mira è la via poderale lungo la Provinciale Rivoltana, in direzione Caravaggio - conclude il vigile misanese - Un episodio di abbandono di rifiuti c'è stato anche davanti ai cancelli della piazzola ecologica. Queste, come altre zone del paese, le potremo monitorare con l'uso della fototrappola".

Maggiori dettagli sul Giornale di Treviglio in edicola venerdì 25 maggio.

TORNA ALLA HOME