Cronaca
Mornico

Retata anti-prostituzione sulla Francesca: 38mila euro di multe per atti osceni

Multe per migliaia di euro, identificati 96 automobilisti

Retata anti-prostituzione sulla Francesca: 38mila euro di multe per atti osceni
Cronaca Media pianura, 29 Agosto 2022 ore 13:28

Sono una ventina le donne e un centinaio i clienti controllati durante una retata contro la prostituzione lungo la Strada Provinciale Francesca, portata a termine nel weekend dai carabinieri della compagnia di Bergamo. I servizi di pattugliamento mirato sono avvenuti in particolare tra Calcinate e Mornico.

Contro la prostituzione sulla Francesca

L’obiettivo era quello di contrastare il favoreggiamento, lo sfruttamento, l’agevolazione dell’immigrazione clandestina e la tratta degli esseri umani con riduzione in schiavitù. Un obiettivo che già in questi anni si sono posti i sindaci di diversi Comuni dell'arteria che taglia la pianura da est a ovest, tra Palosco e Canonica: sono diverse infatti le ordinanze che vietano la prostituzione su strada, ma difficilmente si riesce a vigilare sul loro rispetto. Anche per questo, l'operazione dei carabinieri è particolarmente importante, ed ha agito anche sul fronte delle sanzioni.

Multe per migliaia di euro

Le donne identificate sono una ventina, perlopiù di origine rumena. Con loro i militari hanno anche fermato 96 automobilisti, fra i quali 29 con precedenti per reati vari. Due prostitute e due clienti sono stati sanzionati per atti osceni in luogo pubblico, per un importo complessivo di circa 20mila euro. Ad altri 11 automobilisti sono state contestate altrettante violazioni delle ordinanze sindacali “antiprostituzione” per un importo complessivo di 5.500 euro. Inoltre, sono state elevati quattro verbali per "atti contrari alla pubblica decenza" per un importo complessivo di 13.332 euro. Per una delle prostitute fermate è stato inoltre notificato un foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nei Comuni di Calcinate e Mornico al Serio.

Seguici sui nostri canali