Restaurate le panchine dei pettegoli

Un luogo a Casaletto Vaprio per fermarsi a riflettere, leggere un giornale o un libro, e perché no... fare del gossip.

Restaurate le panchine dei pettegoli
Cremasco, 30 Dicembre 2018 ore 10:14

Restituite ai cittadini di Casaletto Vaprio le panchine dei pettegoli. Un angolo di paradiso in paese che si specchia nella roggia Alchina, recuperato grazie all’aiuto dei volontari e il coordinamento del consigliere Gian Franco Piana, con il parere favorevole dell’Amministrazione comunale.

Casaletto ritrova le panchine dei pettegoli

Il “gossip” come linfa della vita sociale dei piccoli paesi. È anche questo lo scopo dell’opera di restauro che ha finalmente restituito alla cittadinanza le panchine dei pettegoli, un luogo storico per i casalettesi, fucina di chiacchiericci e pettegolezzi. Proprio le panchine danno il nome a questo angolo del paese sulle rive della roggia Alchina. L’utilità di questo luogo è definita in maniera esauriente dalle parole del consigliere Piana. “Si tratta di un’opera il cui valore è testimoniato dalla partecipazione dei cittadini, che sono soliti passeggiare lungo la roggia Alchina, a piedi o in bicicletta, addentrandosi nel territorio capralberse. E’ un’area presso la quale fa piacere sostare. Non solo ai pensionati o a chi fa attività fisica, ma anche i giovani, che conoscono e vivono il territorio. C’è chi legge il giornale, chi si ferma a mangiare e perfino chi sceglie l’Alchina per leggere un libro, nella pace dell’isola verde, dove puoi sentire il rumore dell’acqua, quasi come presso un fontanile. Non è la stessa cosa, certo, ma stiamo facendo il possibile per renderla il più possibile somigliante a una risorgiva”.

Leggi di più sul CremascoWeek in edicola.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia