Respinta mozione grillina: “per il turismo facciamo già tanto”

E' stata bocciata la mozione sul turismo 2.0 presentata in Consiglio ad Urgnano dal gruppo del 5 stelle. Per l'assessore Davide Locatelli l'Amministrazione si occupa già di turismo.

Respinta mozione grillina: “per il turismo facciamo già tanto”
Romanese, 24 Dicembre 2017 ore 10:32

E’ stata bocciata la mozione sul turismo 2.0 presentata in Consiglio comunale ad Urgnano dal gruppo dei 5 stelle. Per l’assessore Davide Locatelli l’Amministrazione si occupa già di turismo.

Turismo 2.0

La mozione pentastellata era puntava a portare in paese un turismo “digitalizzato”. Più semplicemente, l’idea era di valorizzare i molti monumenti storici creando un itinerario che li mettesse in comunicazione fra loro. Come? Utilizzando dei semplici pannelli con tanto di Qr Code, così da garantire la completezza delle informazioni. Così facendo, il turista avrebbe piena conoscenza delle bellezze del territorio distribuite tra centro e frazione. Un’idea efficace, ma soprattutto a quasi costless.

Mozione bocciata

Nonostante l’appoggio dell’altro gruppo di minoranza capeggiato da Paolo Mario Natali, la mozione è stata bocciata dall’Amministrazione. Secondo l’assessore Davide Locatelli il Comune di Urgnano dall’insediamento del sindaco Efrem Epizoi ha portanto avanti innumerevoli iniziative atte a promuovere il territorio. Ma ammesso anche che si volessero apporre i cartelli informativi, secondo l’Amministrazione, lo scoglio più grande è che molte proprietà come la Parrocchiale e il campanile non sono dell’ente pubblico.

Il parere del vicesindaco

“Mettere un cartello sul campanile sarebbe come entrare in casa d’altri – ha commentato il vicesindaco Marco Gastoldi – mi è sembrato esagerato impegnare il Consiglio con una mozione, perché se non lo sapete, quando si vot una mozione, poi ci si impegna a mantenerla. E questa responsabilità io non me la prendo”.

Lo sfogo del consigliere Ranica

“Un’idea può essere condivisa o meno ma ogni idea deve essere trattata con rispetto – ha detto Ranica –  venerdì sera in consiglio comunale ad Urgnano è stata bocciata la mozione Percorso Turistico e queste sono le risposte che ho ricevuto: ‘Due cartelli in giro’, ‘il Qr code non funziona senza Wi-Fi’, ‘Fate perdere tempo al consiglio comunale’,
un elenco di cose fatte da altri ( associazioni, gruppi culturali) che non centrano con la mozione. Accetto un parere diverso dal mio, specie quando motivato. Credo però che certi atteggiamenti di sufficienza, saccenti e da primi della classe qualifichino certe persone e il rispetto che hanno verso gli altri”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia