Menu
Cerca

Renzo Novelli, la guardia dei cambiamenti

Dal comando alla poltrona in Giunta. Dopo 38 anni venerdì ha appeso la divisa al chiodo l’agente di Polizia locale di Romano Renzo Novelli.

Renzo Novelli, la guardia dei cambiamenti
Romanese, 01 Giugno 2018 ore 16:30

Dal comando alla poltrona in Giunta. Dopo 38 anni venerdì ha appeso la divisa al chiodo l’agente di Polizia locale di Romano Renzo Novelli.

L’inizio

Era maggio del 1980 quando giovane e con un passato da giornalista, Novelli prese servizio in città. Una dimensione che guardarla con gli occhi di oggi sembra extraterrestre, irriconoscibile per chi non l’ha vissuta direttamente. Sono stati tanti i cambiamenti in 38 anni che hanno riguardato diversi e importanti aspetti della vita istituzionale e di servizio a partire dalla sede e dal ruolo del corpo di polizia cittadino.

I comandanti

Novelli nel corso dei suoi anni di servizio ha cambiato comandanti e per ognuno di essi ha un ricordo e una definizione particolare.
“Andrea Trione è il preciso – ha detto – arrivava dalla polizia Stradale e per ogni legge e norma spiegava il senso e perché il legislatore l’aveva introdotta. Emilio Parisi, il signore, fuori e dentro il comando. Arcangelo Di Nardo, è un manager, ha portato un modo nuovo, moderno di gestire il comando, sfruttando comunicazione e sistemi tecnologici per il servizio più dinamico ed efficiente”.

Il rapporto con i cittadini

“Mi capita ancora oggi dì’incontrare persone che mi ricordano quando li ho fermati dopo un inseguimento con la moto – ha detto – All’epoca quando era entrata in vigore l’obbligo di guidare il motorini con il casco sono stati tanti i giovani fermati che però oggi mi ringraziano perché quella del casco è stata una legge che ha salvato la vita a tanti ragazzi, che oggi sono uomini e hanno una famiglia”.Scopri di più su Romanoweek in edicola. Torna alla home.