Treviglio

Regione Lombardia presenta il bando #iomangiolombardo

E' stato illustrato oggi, giovedì, in una conferenza stampa al Consorzio per la Tutela Taleggio a Treviglio, dall'assessore Rolfi e dal consigliere Malanchini.

Regione Lombardia presenta il bando #iomangiolombardo
Treviglio città, 06 Agosto 2020 ore 19:20

Presentato oggi pomeriggio, giovedì 6 agosto, il bando #iomangiolombardo, un piano di aiuti straordinario destinato alle eccellenze casearie DOP della Lombardia, nel corso di una conferenza stampa presso il Consorzio per la Tutela Taleggio a Treviglio.

#iomangiolombardo: stanziati tre milioni di euro

L’obiettivo del bando, già definito in un comunicato del 28 maggio, è quello di destinare i tre milioni di euro stanziati per il progetto all’acquisto di formaggi DOP detti impropriamente ‘minori’ (restano quindi esclusi, ad esempio, prodotti blasonati come Gorgonzola e Parmigiano Reggiano, ndr), come il Formai de mut dell’Alta Val Brembana, il Quartirolo Lombardo e, appunto, il Taleggio.
“Il bando è concepito per essere semplice e anti-burocrazia” – ha spiegato l’assessore all’Agricoltura Fabio Rolfi  durante la presentazione – Ognuno dei 130 caseifici attesi a prendere parte a #iomangiolombardo potrà consegnare alla Rete dell’Indigenza Lombarda un quantitativo di formaggio dell’equivalente massimo di 50mila euro o che comunque non superi il 20% del prodotto aziendale. Soldi che andranno direttamente alle aziende contributrici, mentre il formaggio acquistato sarà destinato a banchi alimentari e associazioni locali che si prendono cura delle esigenze dei più bisognosi”. Rolfi ha ringraziato in particolare Confcooperative, tra le altre realtà di rappresentanza, per il sostegno ricevuto negli scorsi mesi per ideare e lanciare l’iniziativa: “Abbiamo preferito agire solo ora, e non in primavera, per garantire un migliore sostegno alle attività commerciali durante la riapertura – ha precisato – l’autunno sarà una fase critica per l’economia, ma confidiamo in un gioco di squadra che chiami a collaborare istituzioni, produttori e trasformatori in nome della ripresa”.

“Una risposta agli effetti negativi dell’emergenza sul settore”

“Questa vuole essere una risposta concreta agli effetti negativi dell’emergenza sanitaria sul settore agroalimentare, trainante per la crescita economica a livello lombardo e nazionale” – ha annunciato Giovanni Malanchini, consigliere segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia – l’obiettivo è aiutare le produzioni di qualità che hanno subìto gravi perdite per la chiusura dei mercati e per la contrazione dei consumi dovute al lockdown che ha interessato l’Italia negli scorsi mesi”.

“Un bando per indigenti è per noi motivo d’orgoglio”

“Siamo estremamente grati alla regione Lombardia per aver accolto le nostre problematiche in questo periodo di crisi” aggiunge il presidente del Consorzio Tutela Taleggio Lorenzo Sangiovanni – il fatto di essere la prima regione a istituire un proprio bando per indigenti è per noi motivo d’orgoglio e siamo determinati a guardare avanti in modo propositivo e carichi di speranza.  L’interesse lombardo nella tutela del nostro prodotto in particolare, dimostra l’importanza del mantenere stabile il prezzo del latte, guardando per una volta alle esigenze di produttori e consumatori prima ancora che a quelle della grande distribuzione”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia