SPINO

Rave party sul fiume: controlli a tappeto

Due giorni di festa non autorizzata con centinaia di partecipanti

Rave party sul fiume: controlli a tappeto
Cremasco, 15 Agosto 2020 ore 23:29

Venerdì notte all’insegna del divertimento per centinaia di ragazzi che hanno partecipato al rave party fluviale a Spino d’Adda.

Rave party

Non è passato inosservato il rave party svoltosi a partire da venerdì sera nei terreni fra il fiume Adda e le cascine Gamello e Ca’ Nova. I residenti, insospettiti dalla musica e dal viavai, hanno allertato le Forze dell’Ordine che, nonostante si siano recate immediatamente sul posto, non sono riuscite a mettere fine alla festa non autorizzata. Centinaia di ragazzi infatti si erano già radunati nei terreni adiacenti, armati di casse e attrezzattura da campo, così i carabinieri si sono limitati a contingentare gli ingressi e persuadere qualcuno a tornare a casa.

La Prefettura acconsente

Il rave party è proseguito anche sabato 15 agosto, ma le Forze dell’Ordine hanno garantito il presidio della zona per monitorare che il raduno si svolgesse nel rispetto delle disposizioni anti-contagio.

“Ho palato con il maresciallo di Pandino, la Prefettura è intervenuta ma hanno deciso di non bloccare questa riunione non autorizzata – ha commentato il vicesindaco Enzo Galbiati  – Le forze dell’ordine prendono i dati degli intervenuti, ma non so cosa accada in seguito. I proprietari dei terreni andranno in caserma a denunciare accaduto ed eventuali danni”

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia