Rapina il benzinaio con la pistola ma perde il bottino

Colluttazione con il gestore del distributore di benzina di Cassano d'Adda lungo la Sp 104.

Rapina il benzinaio con la pistola ma perde il bottino
23 Febbraio 2018 ore 10:34

Rapina il benzinaio, ma il finale è comico. Un malvivente è scappato con il contante, che però è caduto sul piazzale.

Rapina il benzinaio ma perde l’incasso appena estorto

Un rapinatore maldestro è stato arrestato giovedì dai carabinieri di Cassano d’Adda. Ha puntato la pistola contro un benzinaio per farsi consegnare i soldi in cassa, salvo poi perderli appena fuori dal gabbiotto. L’uomo, un 57enne del posto, incensurato, guardia particolare giurata presso un istituto di vigilanza privata di Treviglio, è entrato poco prima dell’orario di chiusura nell’ufficio del benzinaio Esso lungo la Sp 104, proprio di fronte alla caserma dei militari e davanti al centro commerciale Agorà.

Ripreso dalla telecamera

“Aveva un cappuccio calcato sul viso, ma era riconoscibile – ha raccontato il gestore – Appena arrivati io e il mio socio abbiamo subito voluto installare delle telecamere e ne metteremo altre”. Proprio i filmati hanno aiutato le Forze dell’ordine a riconoscere il malvivente, scappato verso il parcheggio dell’Agorà. E’ salito su un’auto che è stata  fermata poco dopo dai militari in centro.

Un po’ di goffagine

Quando è uscito con il bottino per dirigersi verso il parcheggio il malvivente non si è accorto di aver perso l’incasso appena estorto. Solo dopo qualche metro ha visto che la borsa era vuota ed è tornato indietro. Ma ormai era troppo tardi e ha tentato la fuga. Il 57enne ha detto ai militari di aver compiuto la rapina a seguito di presunte difficoltà economiche.

Tutti i dettagli e l’intervista esclusiva con la vittima della rapina sul numero della Gazzetta dell’Adda in edicola e online a partire da sabato 24 febbraio.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia