Boltiere

Ragazzini aggrediti a calci e pugni da una baby gang che voleva rapinarli

Vittime due dodicenni che si erano rifiutati di consegnare il denaro che avevano con loro.

Ragazzini aggrediti a calci e pugni da una baby gang che voleva rapinarli
Cronaca Media pianura, 09 Agosto 2021 ore 10:38

Li hanno aggrediti prendendoli a calci e pugni per farsi consegnare il denaro che avevano con loro. Solo l'intervento di una donna che è riuscita a fermarli ha evitato che l'aggressione finisse peggio. Per le vittime, due dodicenni, ferite e tanta paura.

Aggrediti a calci e pugni

E' successo a Boltiere sabato pomeriggio intorno alle 17.15. I due amici stavano passeggiando in via Caduti 6 luglio, vicino al circolo Acli, quando sono stati avvicinati e aggrediti da una banda di ragazzini poco più grandi. Prima gli hanno intimato di consegnare i soldi che avevano con loro e al rifiuti sono partiti con scariche di pugni e calci violenti.

Solo l'intervento di una donna ha evitato conseguenze peggiori: per uno dei ragazzini è stato comunque necessario rivolgersi al Pronto soccorso. A raccontare l'accaduto è stata la madre del 12enne picchiato insieme all'amico che sulla pagina Facebook "Sei di Boltiere se" ha voluto mettere in guardia i genitori e cercare testimonianze di quanto accaduto. Poco prima la stessa banda, formata da giovanissimi di 14-15 anni quasi tutti italiani, era stata notata al parco di Boltiere in via Veccelio.

"Dobbiamo proteggerli dal bullismo"

"Mio figlio e il suo amico non li conoscono ma sarebbero in grado di riconoscerli - ha spiegato -  Dalla descrizione uno di questi indossava una maglietta bianca con strisce gialle e nere un altro maglietta gialla a strisce nere. Erano in giro in bicicletta assieme ad altri 2-3 ragazzi. Chiedo il vostro aiuto perché chi li abbia visti li segnali alle Forze dell'ordine o mi possa avvisare. A Boltiere, come in ogni altro luogo i ragazzi devono sentirsi al sicuro e protetti da una rete di adulti responsabili pronti a bloccare sul nascere qualsiasi forma di violenza gratuita e qualsiasi forma di bullismo".