Media pianura

Quattro Comuni uniti nel nuovo Distretto del commercio

Martinengo (capofila), Cividate, Mornico e Palosco puntano su turismo, bellezze artistiche ed enogastronomia per il rilancio della Media pianura. 

Quattro Comuni uniti nel nuovo Distretto del commercio
Cronaca Bassa orientale, 01 Agosto 2021 ore 18:56

Nasce il Distretto del commercio "Borghi e tradizioni della Bassa", un patto tra quattro Comuni: Martinengo (ente capofila), Cividate, Mornico e Palosco. E’ sul turismo, sulle bellezze artistiche e sull’enogastronomia che si basa il rilancio della Media pianura.

Quattro Comuni nel Distretto "Borghi e tradizioni della Bassa"

Ne sono convinte le Amministrazioni comunali dei quattro Comuni coinvolti che, insieme ai rappresentanti di Ascom Bergamo e Confesercenti Bergamo, si sono impegnati con risorse e idee a sostenere il Distretto riconoscendo la sua importanza in una politica comune di valorizzazione dell’offerta commerciale e del territorio.
Sette gli obiettivi strategici già delineati all’interno del programma triennale d’intervento 2021-2023: si va dalla costruzione di una governance per lo sviluppo del Distretto allo sviluppo di una politica di comunicazione integrata, dal sostegno alle attività promozionali e agli eventi al supporto alle attività economiche, dalle economia di scala al miglioramento della qualità e della fruibilità degli spazi pubblici e dell’accessibilità e mobilità delle persone e delle merci.

Da scegliere il logo distintivo del Distretto

Per definire la propria immagine e avviare una campagna di comunicazione il Distretto dovrà dotarsi, per prima cosa, di un logo che dovrà rappresentare il Distretto nelle sue tipicità. Come già accaduto in altri Comuni, per realizzare il logo ci si potrà avvalere anche della collaborazione con scuole e istituti grafici che saranno chiamati a partecipare a un concorso di idee per individuare la proposta migliore. Per riuscire a gestire in modo intelligente risorse e opportunità le Amministrazioni saranno chiamate a compilare un calendario di eventi comuni per evitare sovrapposizioni e "cannibalizzazione" della domanda. Per farlo non saranno da soli. Il Distretto, infatti, apre al dialogo con i commercianti e tutti coloro che possono essere interessati a favorire eventi sul territorio.

Gli interventi previsti nel triennio

Nei tre anni si stima una spesa di 3.828.336 euro ripartita su diversi interventi, alcuni già in cantiere. Fondamentale sarà la riqualificazione delle aree destinate alla fruizione turistica e agli eventi. A Cividate il Comune prevede la ristrutturazione del Castello Ricetto (530mila euro) da cui ricavare nuovi spazi per le associazioni di promozione locale e la realizzazione di una cucina per l’area feste del centro sportivo (50mila euro). E’ già a uno stadio di progettazione preliminare, invece, l’aggiornamento del Pgt, che introdurrà una «zona 30» in centro storico per garantire maggiore sicurezza a pedoni e ciclisti (65mila euro).
A Palosco sono due gli interventi previsti sul Parco Rilloglio con la sostituzione dei giochi, la creazione di un’area pic nic e l’abbattimento delle barriere architettoniche oltre alla riqualificazione dell’illuminazione pubblica in tutto il paese (160mila euro). Illuminazione che, grazie al finanziamento del gestore, verrà rinnovata a costo zero anche a Cividate.
Tra il 2021 e il 2022 anche Martinengo cambierà volto grazie al progetto di riqualificazione di piazza Papa Giovanni XXIII: nuova pavimentazione, nuovi alberi e spazi ridefiniti per valorizzare nuovi spazi urbani. Il progetto è in fase di studio preliminare di fattibilità tecnico-economica, al termine del quale dovrebbe richiedere 12 mesi dall’inizio dei lavori per un costo di 1.200.000 nel 2022.
Palosco è pronto a investire invece per la riqualificazione di piazza Castello: nuova pavimentazione, modifiche alla viabilità, ai parcheggi e miglioramento delle aree verdi e dell’arredo urbano (costo di 500mila euro nel 2021). Si proseguirà poi con la riqualificazione della connessione con piazza Manzoni (150mila euro nel 2022).
Ed è ancora Cividate a investire nella mobilità dolce con la realizzazione della pista ciclabile di via Cortenuova (323mila euro nel 2021 e 367mila euro nel 2022) e il sottopasso pedonale e ciclabile per la stazione di Calcio (già in corso di realizzazione) per 360mila euro.

Nella foto di copertina i portici di Martinengo, Comune capofila del nuovo Distretto del commercio.