Provocazione shock di un ex assessore sulle figlie dei leghisti

Una dichiarazione decisamente fuori luogo che ha richiamato l'attenzione della sindaca Ilaria Doldi.

Provocazione shock di un ex assessore sulle figlie dei leghisti
Cremasco, 27 Agosto 2018 ore 17:50

«È più facile che un uomo possa stuprare la figlia di qualche leghista! Se non altro per vendetta». Questo il post shock di Domenico Panariello, ex assessore di Casaletto Vaprio. Immediate le polemiche.

Il post shock su Facebook

Repliche e contro repliche sul post al vetriolo di Domenico Panariello. Il messaggio, ancora presente sui social network, è stato oggetto di dibattito, ma l’interessato ha spiegato che si tratta “solo” di « una provocazione destinata a leghisti che augurano violenza a figlie e nipoti dei buonisti di altre correnti politiche». Pare che i casalettesi non la pensino così e di fronte alla presa di posizione di Panariello hanno manifestato il proprio dissenso.

Parola alla sindaca

Se n’è parlato tanto da richiamare l’attenzione della massima autorità cittadina, intervenuta direttamente sotto al post incriminato. «Difficilmente intervengo, ma in questo caso mi sembra doveroso – ha scritto la sindaca Ilaria Dioli – Cerchiamo tutti, indistintamente dalle ideologie politiche, di ritornare ad un modo sano e corretto di dialogare e di confrontarci. Tanto più su tematiche importanti e delicate come queste. Usiamo le parole con attenzione. Lo dobbiamo a noi principalmente, ma soprattutto lo dobbiamo alle nuove generazioni che da noi traggono esempio. Se questo è ciò di cui siamo capaci, credo si scadendo in una deriva pressapochista. Riflettiamo. E a volte, pratichiamo il sano silenzio».

Personaggio pubblico

Ex assessore, Domenico Panariello è uno dei vertici del Gruppo biblioteca locale, organizza eventi culturali e presta il suo tempo libero in favore della comunità. In virtù del suo rapporto con la società civile, la sua affermazione ha scatenato diverse polemiche. Gli eventi culturali di Casaletto Vaprio sono aperti a tutta la cittadinanza, indipendentemente dal colore politico. E’ pertanto intuibile che una frase di questo genere sia stata mal digerita dai cittadini, e non solo dagli elettori della lega.

Leggi di più su Cremascoweek in edicola

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia