Menu
Cerca

Piscina di Treviglio, nuova direttrice: “Non solo nuoto: ora sport 7/7 da mattina a sera”

"Non è vincente la strategia secondo la quale la piscina si frequenta, esclusivamente, per praticare nuoto ad ogni livello. La mia idea è, invece, quella di un impianto aperto sette giorni su sette"

Piscina di Treviglio, nuova direttrice: “Non solo nuoto: ora sport 7/7 da mattina a  sera”
Treviglio città, 23 Dicembre 2019 ore 09:59

E’ Ombretta Gualtieri la nuova direttrice della piscina di Treviglio. Lo fa sapere “Project sport”, la società che gestisce l’impianto comunale “Alessandra Quadri” di via Abate Crippa. Nata il 12 novembre del 1970, Ombretta Gualtieri torna in un impianto nel quale ha già operato in passato. Si occuperà, nello specifico dell’organizzazione e degli spazi acqua.

 Piscina di Treviglio, cambio al vertice

Insediandosi, Gualtieri ha annunciato che punterà sulla multidisciplinarietà.

«Sono molto orgogliosa dell’incarico assegnatomi – ha dichiarato Ombretta Gualtieri – e mi sono già messa all’opera, per capire quale percorso seguire affinché il Centro Natatorio “Quadri” diventi impianto dove l’attività sportiva di alto livello cammini, di pari passo, con la proposta di un ambiente che favorisca la socializzazione e l’aggregazione. In questa prima fase – prosegue il neo Direttore Tecnico – sto completando la “fotografia” della situazione attuale, ultimata la quale, senza nessuno stravolgimento, cercherò di consolidare quanto fatto sinora, aprendo ulteriormente il “ventaglio” della proposta sportiva e non. Non è vincente la strategia secondo la quale la piscina si frequenta, esclusivamente, per praticare nuoto ad ogni livello. La mia idea è, invece, quella di un impianto aperto sette giorni su sette, dal mattino alla sera, dove creare opportunità per i bambini da 0 a 3 anni ma anche per gli Over di qualsiasi età. In mezzo c’è la Scuola Nuoto ma insisterò molto sul concetto di multi disciplina: Acqua Fitness, Pallanuoto, Sincronizzato ma anche altre situazioni non legate strettamente allo spazio acqua come fitness, sollevamento pesi e via discorrendo. E, ripeto, al termine dell’attività, un ambiente organizzato e cordiale dove mangiare e bere qualcosa in compagnia con della buona musica. La piscina – conclude Ombretta Gualtieri – sarà l’ambiente sano, pulito, cordiale dove, è vero, ci si confronta con cronometro e prestazioni. Ma dove si coltivano anche rapporti di vera amicizia».

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli