Menu
Cerca

Pieranica cattivo pagatore? Il sindaco smentisce

Pieranica cattivo pagatore? Il sindaco smentisce
Cremasco, 18 Gennaio 2018 ore 18:04

A Pieranica i conti si pagano e senza particolari ritardi. Lo ha chiarito il sindaco Valter Raimondi, nel corso di un’intervista appositamente rilasciata per smentire le “pagelle finanziarie” pubblicate dal Ministero dell’Economia e riportate da InCremascoWeek settimana scorsa. Pagelle che etichettavano Pieranica cattivo pagatore.

Pieranita cattivo pagatore?

Pieranica figurava, a torto, in testa alla classifica dei cattivi pagatori. Con il 3% di fatture saldate sul totale di quelle ricevute nel corso del 2016 e un ritardo di pagamento medio equivalente a 88 giorni. In realtà, la percentuale che avremmo dovuto leggere nel rapporto è del 84% (che sale al 93% in base ai dati attualmente in possesso), con un ritardo medio accumulato di 73 giorni (36 in base agli ultimi dati raccolti). Non avendo ricevuto alcun riscontro dal Ministero, anche il personale delle segreteria, inizialmente, non poteva credere alla notizia. Fortunatamente, è bastata una telefonata per chiarire che i dati non sono stati regolarmente inseriti dai gestori del portale.

Le parole del sindaco

«Abbiamo parlato con un funzionario che ci ha rassicurato sulle concause che hanno generato il fraintendimento. Si tratta di procedure nuove, non ancora collaudate alla perfezione. Ora abbiamo ritrasmesso la documentazione, sarà il Ministero a rettificare i dati» ha spiegato Valter Raimondi. Oltre alla questione logistica, una fetta di responsabilità è da rintracciare nella delicata transizione da fattura cartacea a elettronica. Nodo che crea non pochi problemi alle Amministrazioni Comunali, spesso costrette a un ping-pong di moduli coi fornitori. Tutto è bene quel che finisce bene, ora la palla passa ai funzionari del Ministero, che riscriveranno i dati relativi ai flussi di pagamento per delineare una “pagella finanziaria” reale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli