Trescore Cremasco

Picchia una donna e poi anche i carabinieri: arrestato

Prima la violenta lite con una donna, poi l'aggressione brutale ai carabinieri intervenuti per sedare la lite.

Picchia una donna e poi anche i carabinieri: arrestato
Cronaca Cremasco, 06 Luglio 2021 ore 11:24

Prima la violenta lite con una donna, poi l'aggressione brutale ai carabinieri intervenuti per sedarla. Dovrà rispondere di violenza e minacce a Pubblico ufficiale il 33enne arrestato domenica dai carabinieri della stazione di Vailate, dopo un episodio di violenza domestica a Trescore Cremasco.

L'allarme della vittima

Tutto è cominciato quando in un appartamento di Trescore è scoppiata una violenta lite tra il 33enne, originario del Lodigiano, e una donna di 44 anni del paese. Entrambi i soggetti sono già noti alle Forze dell'ordine, e pregiudicati. A chiamare il 112 era stata lei, riferendo agli operatori della centrale operativa di essere stata aggredita violentemente dall'uomo, che era in evidente stato di alterazione.

Calci e pugni ai carabinieri

Immediatamente, sul posto è stata mandata una pattuglia dell'Arma, per sedare la lite e scongiurare il peggio. Ma alla vista dei militari l’uomo si è mostrato tutt'altro che collaborativo, minacciando e insultando i carabinieri. Le cose sono peggiorate quando è arrivata a Trescore anche un'ambulanza, per portare la donna in ospedale per un controllo. L’uomo ha aggredito i militari affrontandoli con calci, gomitate, spintoni, e continuando a proferire minacce: non voleva che la donna fosse portata al Pronto soccorso. Alla fine, con l'arrivo di una seconda pattuglia dell'Arma, è stato fermato e arrestato. E' stato quindi processato per Direttissima, patteggiando sei mesi con l'obbligo di presentarsi tutti i giorni alla Polizia giudiziaria.
Lievi, fortunatamente, le ferite per la donna picchiata: è stata dimessa dal Pronto soccorso di Crema con una prognosi minima.