Pendolari ignoranti, la pagina Facebook che fa infuriare i viaggiatori

Pendolari ignoranti, la pagina Facebook che fa infuriare i viaggiatori
Cronaca Treviglio città, 25 Ottobre 2018 ore 07:47

Si chiama Pendolari ignoranti e dove trovarli ed è una pagina Facebook seguita da poco più di 1300 persone. Non tante, ma abbastanza da far infuriare i pendolari, quelli veri, che, già esasperati per i ritardi e i disagi, non hanno gradito molto vedersi “sbeffeggiati” on line. Ne è nata una vera e propria querelle.

Pendolari ignoranti e dove trovarli

La pagina quotidianamente riporta screenshot di commenti presi dai gruppi e dai comitati di pendolari. Vengono selezionate le lamentele più esasperate e ripubblicate, con i nomi oscurati, sulla pagina sulla quale i “follower” commentano, insultando a loro volta i pendolari che si lasciano andare a certe considerazioni.  Gli amministratori di Pendolari ignoranti hanno riportato diversi screenshot di commenti che i pendolari arrabbiati hanno pubblicato nel loro gruppo, ponendo l’accento sull’entità delle questioni delle quali ci si lamentava, nonché su alcuni contenuti non proprio pacifici figli, probabilmente, dell’esaperazione dei viaggiatori.

L’ipotesi: “Che siano di Trenitalia?”

I pendolari, in particolare quelli del Coordinamento provinciale del pavese, si sono sentiti sbeffeggiati e hanno ipotizzato che il gruppo, che ironizza sulle loro lamentele, fosse segretamente costituito da dipendenti di Trenord. Anche in virtù di conoscenze e dissertazioni tecniche tutt’altro che alla portata di tutti che si leggono all’interno della pagina satirica. Ma i gestori della pagina puntualizzano: “Non siamo un’associazione né un comitato, siamo un gruppo di amici che non sono lavoratori di Trenitalia sotto copertura, appassionati di ferrovia. A noi non interessa sfatare le lamentele pertinenti, anzi, sono quelle che spingono (dovrebbero) spingere il servizio a migliorare”.

I gestori della pagina: “Contestiamo il modo, non le lamentele”

“Quello che non è carino è chi augura la morte, la diarrea, i peggio insulti verso persone che stanno facendo il loro lavoro al massimo delle loro possibilità; oppure quando si dicono castronate assurde che basterebbe guardare su google per capire che si sta dicendo una cavolata; cose del genere. Questa pagina non esisterebbe se la gente si lamentasse in maniera educata, senza augurare la morte a nessuno. Tutto qui”.

Per Facebook è tutto regolare

Facebook, chiamato in causa dai pendolari che si sono sentiti derisi, ha fatto sapere che è tutto regolare. Nessuna possibilità, quindi, di chiedere l’oscuramento o la chiusura della pagina Pendolari ignoranti. Qualcuno ha persino ipotizzato di sporgere denuncia alla polizia locale, ma i gestori si dicono tranquilli.

TORNA ALLA HOME

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Treviglio: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

TORNA ALLA HOME

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli