Pelletteria abusiva gestita da cinesi a Caravaggio: fabbricavano falsi Calvin Klein

Il blitz è scattato in concomitanza con il "boom" produttivo dell'azienda, prima delle festività natalizie.

Pelletteria abusiva gestita da cinesi a Caravaggio: fabbricavano falsi Calvin Klein
Treviglio città, 05 Dicembre 2019 ore 12:59

Un’operazione congiunta di Polizia locale e Carabinieri ha portato ieri, mercoledì, all’individuazione di una pelletteria abusiva in un capannone sul territorio di Caravaggio.

 Pelletteria abusiva a Caravaggio

Nel blitz sono stati trovati nove dipendenti di nazionalità cinese. I reati in ambito amministrativo e ambientale contestati dalla Polizia locale sono: mancata presentazione della Sciia, assenza del registro di gestione dei rifiuti, mancata comunicazione di ospitalità. L’Arma sta invece indagando per altri ipotesi di reato in ambito penale, come la contraffazione di prodotti di lusso anche di marchio “Calvin Klein”.

Cinture e accessori  taroccati

L’attività di proprietà di X.L., 43enne originario della Repubblica Popolare Cinese residente a Caravaggio, è risultata essere impegnata nella realizzazione di cinture ed accessori di pelletteria per diversi e noti brand del settore. Il blitz è scattato in concomitanza con il “boom” produttivo dell’azienda, pochi giorni prima delle feste di Natale. A seguito dei controlli, a carico del titolare, sono state accertate e contestate diverse violazioni amministrative ed elevate sanzioni per circa 6mila euro.

 

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia