Cronaca

Parlano le nuove proprietarie del "Verri": "Non sappiamo ancora cosa farci..." - TreviglioTv

Parlano le nuove proprietarie del "Verri": "Non sappiamo ancora cosa farci..." - TreviglioTv
Cronaca 08 Aprile 2017 ore 13:19

 Lo storico hotel-ristorante «Verri» di Misano, alle spalle del Santuario della Beata Vergine di Caravaggio, è stato battuto all'asta giovedì scorso per 1,2 milioni di euro. Praticamente un terzo del valore della perizia, che lo valutava sui 3,87 milioni.

Ad acquistarlo - ha rivelato con un'intervista agli acquirenti il Giornale di Treviglio questa settimana -  è stata la società «4S» delle sorelle Federica e Fiorella Fugazzola, di Misano, già titolare di altre aziende sul territorio. Dietro all’acquisto  pare non ci sia  ancora un progetto definito, né, al momento, la volontà di rilanciare il «Verri».
«Detto sinceramente non pensavamo di essere le uniche a presentare una proposta - ha spiegato Fiorella Fugazzola - Siamo rimaste molto sorprese dal fatto di aver vinto e ora siamo un pochino spiazzate». 
Luogo della memoria per migliaia di caravaggini e non solo, il «Verri», aperto nel 1981, con le sue tre stelle è stato uno degli hotel-ristorante più grandi della Bassa. Dispone di tre sale da pranzo, 41 camere doppie con servizi interni disposte su due livelli nella struttura principale, più altre 13 camere in una seconda struttura che ospita anche alcune sale convegni.  
«Siamo molto dispiaciuti per quanto avvenuto perché si tratta comunque dell’attività famigliare a cui tutti noi siamo legati - ha commentato Giuseppe Verri,  figlio del fondatore  Gaetano - Abbiamo avuto il tempo di abituarci all’idea che sarebbe accaduto, ma come sempre, quando poi le cose accadono il colpo è comunque duro da incassare». Complice, se non probabilmente principale causa della crisi che ha portato l'hotel all'asta giudiziaria nel 2013 è la crisi del turismo religioso verso il Santuario caravaggino.  

Leggi di più sul Giornale di Treviglio in edicola.