Cronaca
lancio post elettorale

Paracadutismo post-elettorale: sindaco si butta con il comandante della Locale

A regalare al primo cittadino l’esperienza di volo, nel Veronese, sono peraltro stati i suoi colleghi di Giunta

Paracadutismo post-elettorale: sindaco si butta con il comandante della Locale
Cronaca Romanese, 08 Ottobre 2022 ore 09:14

Post elezioni, il sindaco si butta da un aereo.

Il lancio

Un’azione insolita per il primo cittadino di Romano Sebastian Nicoli che domenica si è lanciato in volo da 4200 metri di altezza. Un po’ per festeggiare i cinquant’anni, e un po’ (forse) per esorcizzare il tracollo del centrosinistra alle ultime Politiche. Un volo «in tandem» quello del primo cittadino, che oltre all’istruttore che lo teneva saldo è stato supervisionato da Arcangelo di Nardo, comandante della Distretto della Polizia locale della Bassa Bergamasca orientale, esperto paracadutista che ha accompagnato il suo sindaco in quest'avventura.

Un regalo

A regalare al primo cittadino l’esperienza di volo, nel Veronese, sono peraltro stati i suoi colleghi di Giunta, con i migliori auguri di compleanno e un’ironica allusione ad una sorta di "defenestrazione" non politica, ma fisica, nei suoi confronti. Che lui ha preso con filosofia, anche per consolarsi dal risultato elettorale poco lusinghiero, a livello nazionale, per il centrosinistra e per il "suo" Pd, colato a picco. "No, nessuna crisi d’identità... – ha detto Nicoli – Piuttosto una bella esperienza, che mi ha lasciato sensazioni positive… dopo. Lo rifarei? Forse sì, ma credo che ora tocchi ai miei assessori".

Seguici sui nostri canali