Cremasco

Panda a Pandino salta, niente raduno all’ombra del castello

Il Coronavirus spegne il raduno di Fiat Panda che da qualche anno spopola all'ombra del magnifico castello visconteo.

Panda a Pandino salta, niente raduno all’ombra del castello
Cremasco, 20 Maggio 2020 ore 17:00

Il Coronavirus spegne anche Panda a Pandino, il raduno di Fiat Panda che da qualche anno spopola all’ombra del magnifico castello visconteo.

“Panda a Pandino” annullato

“Come potete immaginare, questo e il prossimo futuro non saranno momenti per festeggiamenti pubblici – ha fatto sapere lo staff – Il rispetto per il dolore e per i lutti di cui continuamente sentiamo parlare ci porta in qualsiasi caso a rimandare l’evento al prossimo anno. Oggi anche questo bellissimo evento che tanto aspettavamo passa in secondo piano e, pertanto, non ne vogliamo parlare. C’è bisogno di tempo per tutti noi: per riflettere, per superare questo momento e per prenderne coscienza. Vogliamo però ricordare alcuni dei principi che l’hanno sempre sostenuto: solidarietà, condivisione, passione, amore e, forti di questi principi, ancora più uniti nell’affrontare questa situazione vogliamo dire grazie! Grazie a tutti voi pandisti, appassionati e pandinesi che ci avete sostenuto e che avete avuto fiducia e speranza fino all’ultimo, a tutte le persone, i partner e tutte le realtà che avevano già iniziato a lavorare per collaborare con noi”.

Un pensiero per chi lotta in prima linea

“Un pensiero particolare a tutte le persone lottando in prima linea – si continua nella nota stampa – medici, infermieri, Forze dell’ordine, addetti ai servizi e lavoratori in aziende di carattere essenziale, commessi dei supermercati, di farmacie e a tutte quelle attività che forniscono beni di prima necessità, nessuno escluso. Ma un grande grazie anche a tutti voi che state a casa. Grazie a tutti coloro che in questo momento di difficoltà, nel silenzio, stanno facendo qualsiasi cosa per rendere questa situazione meno difficile: siete i nostri eroi, siete voi i veri guerrieri! Nella speranza che in fondo qualcosa di positivo possa fiorire da questa situazione e che ancor di più potremmo apprezzare le cose semplici, le cose sane, le cose giuste – solide – (un po’ come le nostre “Panda” del resto!) vi mandiamo un caro abbraccio e… a presto!”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia