Padre Spinelli presto sarà santo: suore adoratrici di Rivolta in fermento

Il 6 marzo il papa ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante il miracolo attribuito all’intercessione del beato.

Padre Spinelli presto sarà santo: suore adoratrici di Rivolta in fermento
Cremasco, 09 Marzo 2018 ore 16:36

Padre Spinelli presto sarà santo. Dichiarato beato nel 1992 da papa Giovanni Paolo II, sarà canonizzato da papa Francesco, si attende la data.

Padre Spinelli verso la santità

E’ ufficiale, padre Francesco Spinelli, fondatore dell’istituto religioso delle suore adoratrici del Santissimo Sacramento sarà santo. Era stato dichiarato beato da papa Giovanni Paolo II il 21 giugno 1992 nel santuario di Caravaggio. E mercoledì 6 papa Francesco ha autorizzato la promulgazione del decreto riguardante il miracolo attribuito alla sua intercessione. Ora non resta che attendere la data della canonizzazione a Roma.

Una vita dedicata agli ultimi

La figura di padre Spinelli, nato a Milano da genitori bergamaschi a servizio dei marchesi Stanga il 14 aprile 1853 e morto il 6 febbraio 1913 a Rivolta d'Adda, è molto sentita in paese. Il sacerdote venne ordinato il 17 ottobre 1875 e il 15 dicembre 1882 fondò, insieme a Caterina Comensoli, l’Istituto delle Suore Adoratrici, a Bergamo. Intanto si aprivano nuove case e le religiose accoglievano disabili, poveri e ammalati. Poi, per una serie di equivoci, don Francesco fu costretto ad abbandonare la diocesi di Bergamo, e il 4 aprile 1889 si trasferì a Rivolta, appunto, dove alcune sue suore avevano aperto una casa.

Fermento tra le suore adoratrici

Padre Spinelli a Rivolta accoglieva infelici ed emarginati, infermi, anziani soli. Per i portatori di handicap, oltre a dar loro assistenza, si prodigò per farli organizzare in semplici lavori, in modo da sollecitare le loro capacità e una maggiore autonomia personale. E così fanno oggi le sue suore, in fermento per l'organizzazione della trasferta a Roma.