Seconda ondata

Ospedale Fiera Bergamo: atteso per lunedì il primo paziente

I quattro moduli saranno gestiti dal personale medico del Papa Giovanni XXIII e degli Spedali Civili di Brescia.

Ospedale Fiera Bergamo: atteso per lunedì il primo paziente
Bergamo e hinterland, 30 Ottobre 2020 ore 15:00

Con ogni probabilità l’ospedale da campo in Fiera a Bergamo sarà pronto nuovamente a ospitare il primo paziente da lunedì 2 novembre e verranno inizialmente attivati 48 posti letto. Ne dà notizia PrimaBergamo.it

Riapre l’ospedale Fiera Bergamo

La sua riapertura servirà ad alleggerire la pressione che l’aumento esponenziale dei ricoveri sta scaricando sugli ospedali lombardi, in particolare su quelli milanesi, ormai sull’orlo del collasso.

I letti a disposizione dei malati saranno suddivisi su quattro moduli: due verranno gestiti al personale dell’ospedale Papa Giovanni, gli altri due dagli Spedali Civili di Brescia. L’obiettivo è di garantire in ogni modulo da 12 letti la presenza di 3 medici al mattino, 2 al pomeriggio e uno di notte, oltre alla presenza costante di 6 infermieri. Durante la prima ondata dell’epidemia, nei giorni drammatici di aprile, l’ospedale allestito in via Lunga aveva anche accolto i medici di Emergency e i militari russi. Il personale, stando al piano predisposto dalla Regione, andrà recuperato dalle attività che saranno sospese. Per l’ospedale di Bergamo si tratta di circa il 30 per cento, ma gli interventi prioritari e non rimandabili continueranno ad essere garantiti.

Per liberare spazio da lunedì, inoltre, le vaccinazioni traslocheranno da via Lunga e torneranno al Presst di via Borgo Palazzo, a eccezione di quelle antiinfluenzali per le categorie a rischio. Anche perché i numeri dei ricoverati crescono non soltanto nel resto della Lombardia: alla giornata di giovedì 29 ottobre il Papa Giovanni ospitava 68 malati, di cui 19 in terapia intensiva.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia