Treviglio e Romano

Ospedale di Treviglio: si riparte, ma per visite ed esami non urgenti bisognerà aspettare

L'Asst sta provvedendo a richiamare questi pazienti per fissare nuovi appuntamenti

Ospedale di Treviglio: si riparte, ma per visite ed esami non urgenti bisognerà aspettare
Treviglio città, 25 Maggio 2020 ore 19:13

Ospedale di Treviglio: si riparte, ma per visite ed esami non urgenti bisognerà aspettare. Così l’Asst Bergamo Ovest sta richiamando in queste ore diversi pazienti con prenotazioni per visite con livello di priorità “D” e “P” per riprogrammare gli appuntamenti.

Dopo l’emergenza sta lentamente ripartendo l’attività “normale” dell’Asst che gestisce gli ospedali  della Bassa. Comprese le visite ambulatoriali e gli esami diagnostici per immagini  Ma per consentire la riprogrammazione dell’attività, per ora si potrà prenotare solo quelli urgenti.

Esami con priorità “U” e “B”: prenotazioni valide

Gli esami effettuabili sono quelli con priorità “U” e “B” (rispettivamente eseguibili entro 72 ore  ed entro 10 giorni dalla data di prenotazione, vedi sotto) e devono essere prenotati  tramite Call Center Regionale (n° Verde 800/638638 gratuito da rete fissa oppure 02/999599 se si chiama da Cellulare. Il servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00).

Gli esami “D” e “P” rimandati

“Attualmente le altre tipologie di prestazioni (D e P)  sono sospese per consentire la riprogrammazione delle prestazioni sospese a marzo a causa dell’emergenza Covid-19; l’ASST sta provvedendo a richiamare questi pazienti per fissare nuovi appuntamenti” fa sapere l’Asst in una nota.

Si ricorda che al momento della prenotazione telefonica tramite Call Center, il paziente dovrà essere in possesso della ricetta in quanto verrà chiesto di leggere anche il quesito diagnostico. Sia la priorità che il quesito diagnostico sono disponibili sulla ricetta stessa prodotta dal medico.

Le classi di priorità degli esami

L’urgenza di esecuzione della prestazione è stabilita  dal medico sulle base di criteri clinici che definiscono la priorità di accesso. Le classi di priorità per l’attività ambulatoriale sono:

  • U= urgente (nel più breve tempo possibile o, se differibile, entro 72 ore con bollino verde)
  • B= entro 10 giorni
  • D= entro 30 giorni (visite) entro 60 giorni (prestazioni strumentali)
  • P= programmabile

Le regole per accedere alla struttura

In caso di febbre il paziente deve disdire l’appuntamento, non presentandosi perciò in Ambulatorio. Inoltre l’Asst raccomanda e ricorda:

  1. Si raccomanda di non presentarsi prima dei 15 minuti dall’orario assegnato;
  2. Non è consentita la presenza di accompagnatori, esclusi i casi di pazienti disabili, pazienti non autosufficienti e minori;
  3. Il paziente deve essere dotato di mascherina chirurgica e guanti;

Pagare il ticket prima dell’esame

Il paziente esente dal pagamento del ticket sanitario può accedere direttamente all’ambulatorio indicato in fase di prenotazione. Il paziente non esente, deve invece passare alla cassa del CUP al fine di effettuare il pagamento prima di recarsi all’ambulatorio.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia