“Ormai il PD a Covo non solo ha raggiunto la frutta... ma è arrivato al caffè...”

Il sindaco Andrea Capelletti replica alle accuse rivolte ai giovani della Lega, che avrebbero lasciato sporco il parco dopo la festa di ottobre.

“Ormai il PD a Covo non solo ha raggiunto la frutta... ma è arrivato al caffè...”
Romanese, 15 Novembre 2019 ore 11:21

Il sindaco di Covo Andrea Capelletti interviene sulle accuse rivolte ai giovani della Lega, che avrebbero lasciato per più di un mese i rifiuti abbandonati nel Parco del Barco, dove a inizio ottobre si era tenuta la loro Festa provinciale. In una lettera ha spiegato cosa è successo e non ha risparmiato frecciate e critiche al Pd locale.

Spett.le redazione del Giornale di Treviglio,
mi sento in dovere di intervenire dopo aver letto l’articolo dal titolo “I Giovani della Lega fanno festa
scordandosi di buttare i rifiuti” apparso sull’edizione del 08/11/19, e mi sento in dovere di farlo in quanto
sindaco del Comune dove si è svolta la manifestazione e soprattutto come facente parte in prima persona,
così come altri amministratori di Covo, dell’organizzazione della Festa.
Questo semplicemente per dire la verità su quanto accaduto e descrivere i fatti veri avvenuti, in
contrapposizione alle “interpretazioni” che sono state rilasciate come interviste nell’articolo.
La Festa Provinciale Giovani Lega ed il Congresso a livello Regionale della domenica, hanno avuto un
notevole successo con una straordinaria partecipazione, contro ogni aspettativa essendo la prima edizione.
Questo ha portato, come in tutte le organizzazioni, anche ad alcuni disguidi organizzativi dati dalla mole di gente che è intervenuta e nello specifico alla difficoltà a dividere le frazioni dei rifiuti direttamente sul posto i giorni della festa. Per questo motivo l’organizzazione ha deciso, in accordo con il sottoscritto, di
raccogliere i rifiuti tutti assieme e poi separare le varie frazioni nei giorni a seguire con più calma.
Questo è successo, ed i giovani Lega, dotati di guanti e sacchi, in queste settimane si sono trovati al parco
del Barco a differenziare tutti i rifiuti presenti ed a esporli nei giorni di raccolta mano a mano. Rifiuti che
non erano abbandonati ma accatastati in attesa di essere lavorati o di essere esposti i giorni corretti.
Tant’è che il giorno di uscita dell’articolo, tre quarti dei rifiuti erano già stati conferiti regolarmente con la
raccolta porta a porta e l’ultimo quarto era già completamente differenziato nell’attesa di essere esposto.
Questo è quanto accaduto e questi sono i fatti.
Tralascio i dettagli sulla recinzione caduta ed altri aspetti che derivano da altre situazioni (tra cui il meteo), che già così erano prima della festa e nulla hanno a che vedere con la festa stessa.
Io capisco che il consigliere Alvaro Bellicini, e soprattutto il signor Roberto Asperti, che sia in passato che
ora non risparmia critiche sui social network al lavoro sulla differenziata e sul contrasto all’abbandono,
tanto da definire a sproposito una “trovata” la convenzione coi Rangers fatta assieme ad altri comuni del
territorio, si trovino spiazzati dai risultati raggiunti a Covo in tema rifiuti, tanto da portarci primi in provincia di Bergamo per raccolta differenziata e tra i primi in Lombardia, ma attaccarsi alla festa dei Giovani Lega utilizzando il pretesto anche per un attacco politico alla Lega e al Comune è quantomeno vergognoso. Ormai il PD a Covo non solo ha raggiunto la frutta… ma è arrivato al caffè…
Ci tengo inoltra a lodare e ringraziare tutti i ragazzi che hanno lavorato alla festa, dai più piccoli neanche
maggiorenni ai più grandi, per lo straordinario lavoro svolto in quelle sere e nelle sere successive
all’organizzazione. Sfido chiunque a trovare in un altro partito tanti giovani con così tanto entusiasmo e
voglia di fare, che li ha portati a lavorare diversi weekend senza ottenere nulla in cambio, piuttosto che
andarsi a divertire in qualche locale come farebbe un ragazzo normale della loro età. Questo ci fa ben
sperare e mi convince di una cosa: c’è una solida base su cui costruire una futura squadra di amministratori seri e responsabili nei nostri paesi per i prossimi anni!
Ringraziando per l’attenzione e la pubblicazione che vorrete concedermi, vi saluto cordialmente.
Il sindaco di Covo
Andrea Capelletti

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter