Oriocenter sarà chiuso a Natale e Capodanno

Oriocenter sarà chiuso a Natale e Capodanno: aperta solo la ristorazione nell'area cinema in serata. La direzione: "Principio di ragionevolezza".

Oriocenter sarà chiuso a Natale e Capodanno
Cronaca 20 Novembre 2017 ore 15:12

Oriocenter sarà chiuso a Natale e Capodanno: aperta solo la ristorazione nell'area cinema in serata.

La nota di Oriocenter

Dopo le polemiche con i sindacati e alcune incomprensioni , questa mattina la direzione di Oriocenter ha diffuso una nota contenente la programmazione delle aperture durante le prossime festività.

Principio di ragionevolezza

"Il Consiglio direttivo con il principio di ragionevolezza e nell'ambito della normativa ha disciplinato l'orario di apertura tenendo presente le necessità delle attività imprenditoriali del commercio, della ristorazione, del cinema, e dei lavoratori" fanno sapere dal centro commerciale. Ecco la programmazione.

  • La Vigilia - 24 dicembre: Il centro commerciale e la ristorazione nell'area cinema apriranno dalle 9 e anticiperanno la chiusura alle 20
  • Natale - 25 dicembre: Il centro commerciale è chiuso. Aprirà soltanto la ristorazione nell'area cinema dalle 17 alle 23.
  • Santo Stefano - 26 dicembre: Il centro commerciale sarà aperto dalle 9 alle 22. La ristorazione nell'area cinema dalle 9 alle 23.
  • San Silvestro - 31 dicembre: Il centro commerciale sarà aperto dalle 9 alle 19. Idem la ristorazione dell'area cinema.
  • Capodanno - 1 gennaio: Il centro commerciale sarà chiuso. La ristorazione nell'area cinema aprirà dalle 17 alle 23

 

Ma i sindacati non mollano

"Oltre al presidio di lunedì 27 novembre valuteremo, a questo punto, di mettere in campo altre iniziative. Vista l’ostinazione della direzione di Oriocenter, non escludiamo di ricorrere anche a uno sciopero in solidarietà a coloro che saranno costretti a lavorare”. Così Mario Colleoni, segretario generale della Filcams-Cgil di Bergamo risponde alla conferma dell’apertura di una parte del centro commerciale durante le festività.  “La liberalizzazione indiscriminata delle aperture festive dei negozi e l’apertura ad oltranza dei giganti della distribuzione limita la vita privata dei dipendenti. Vengono  sottratte giornate di riposo da dedicare alla famiglia. La scelta della direzione di Oriocenter di confermare l'apertura dell'area ristorazione, pur nel rispetto della normativa, non vuole tenere conto dell'istanza dei lavoratori. Con mille firme hanno semplicemente chiesto di poter passare il Natale con i propri famigliari e in libertà. Questi lavoratori, che già subiscono una forte flessibilità per 365 giorni all'anno con orari impensabili e salari spesso molto bassi, ne hanno diritto”.