Menu
Cerca

Operazione antidroga a Dalmine, recuperato mezzo etto di stupefacenti

I carabinieri della Compagniaa di Trevigolio hanno arrestato lo spacciatore marocchino.

Operazione antidroga a Dalmine, recuperato mezzo etto di stupefacenti
Cronaca 28 Aprile 2018 ore 09:55

Operazione antidroga dei carabinieri ai giardinetti pubblici di Dalmine. Sequestrate dosi hashish ma anche di ketamina a minorenni, arrestato lo spacciatore.

 Operazione antidroga ai giardini pubblici

Importante operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia di Treviglio  ieri ser,a nell’ambito dei Comuni di Dalmine e Osio Sopra. I militari della stazione dei carabinieri di Dalmine con l’ausilio dei colleghi del comando di Zingonia hanno infatti arrestato in flagranza di reato un marocchino 22enne. Il giovane è clandestino in Italia e con alle spalle già diversi precedenti di polizia e penali.

Fermati quattro minorenni

L’attività di contrasto allo spaccio “su piazza” avviata è iniziata a Dalmine, nei pressi dei giardini pubblici, quando quattro minorenni tra i 16 ed i 17 anni sono stati fermati dai miliari. I ragazzi sono stati trovati in possesso di diverse dosi di hashish e ketamina. Quest'utima è una sostanza utilizzata in ambito veterinario anche come anestetico per i cavalli. Ai quattro è stato contestato l’uso personale di sostanze stupefacenti, con la segnalazione alla Prefettura di Bergamo. Poi sono stati riaffidamento ai genitori.

In manette lo spacciatore

Gli investigatori dell’Arma sono quindi riusciti a risalire allo spacciatore, un marocchino già noto ai carabinieri. Lo straniero, appostato nel parco alle spalle del cimitero di Osio Sopra, è stato così rintracciato e, dopo un breve inseguimento a piedi, è stato bloccato.  Addosso aveva diverse dosi di sostanze stupefacenti, nascosti nei vestiti e all’interno di uno zaino. Tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, al pusher è stato contestato  anche lo smercio a minorenni, aggravante specifica prevista per tale reato. Il magrebino è finito nella camera di sicurezza della Compagnia di Treviglio, in attesa dell'udienza di convalida prevista per stamattina.

Recuperato mezzo etto di droga

I militari hanno sequestrato 43 involucri di marijuana, ovuli e pezzi vari di hashish, il tutto per un peso complessivo di circa mezzo etto di droga. Rinvenuto e sequestrato anche del denaro contante in banconote di piccolo taglio costituente provento della precedente attività di spaccio al dettaglio da parte del marocchino.