Romano

Occupazione abusiva, denunciati due clandestini

La Polizia Locale di Romano ha scoperto in centro storico un appartamento occupato abusivamente da due clandestini.

Occupazione abusiva, denunciati due clandestini
Cronaca Romanese, 25 Marzo 2021 ore 16:58

La Polizia Locale di Romano ha scoperto in centro storico un appartamento occupato abusivamente da due clandestini.

Occupazione abusiva

Uno scenario di illegalità quello scoperchiato dalla Polizia Locale lunedì dopo un blitz in via Filzi. Gli agenti della Polizia Locale durante un ordinario pattugliamento di controllo avevano notato che al civico numero 22, la porta d'ingresso risultava in alcuni momenti della giornata libera e in altri chiusa da un lucchetto. Insospettiti gli agenti, considerato il passato di occupazioni abusive e operazioni di polizia che si sono svolte nell'edificio, hanno deciso di indagare. Il primo accertamento è stato fatto così a carico del proprietario italiano dell'edificio, accertando se gli appartamenti nello stabile, tre in tutto, fossero libero o occupati.

Dopo aver appurato dal proprietario che i locali dovevano essere sgomberi, il comando ha deciso di effettuare degli appostamenti. Proprio durante uno questi sono state intercettate due persone che dopo aver aperto il lucchetto posto all'ingresso sono entrati nell'edificio. Gli agenti sono così intervenuti e hanno trovato i due abusivi all'interno dell'appartamento sito all'ultimo piano. Gli agenti hanno accertato anche il furto di energia elettrica perpetrato dai due occupanti attraverso degli allacciamenti illegali all'impianto esterno.

Clandestini

La Polizia locale ha così proceduto agli accertamenti di rito e alla denuncia. Dai controlli è emerso che le due persone fermate, uomini di nazionalità clandestina, trovati privi di documenti, risultano essere clandestini. I due infatti, M.A. 21 anni e K.B. 30 anni, sono arrivati a Lampedusa nel luglio del 2020, e da lì si sono spostati sulla penisola. Per loro è scatta la denuncia pe r furto aggravato di energia elettrica e invasione di edifici. A carico dei due anche una denuncia per violazione delle norme sull'immigrazione. La Polizia locale ha aperto la procedura per l'espulsione immediata dei due tunisini dal territorio nazionale.

Il contatore allacciato illegalmente alla rete elettrica.

La strada del degrado

Via Fabio Filzi è stata spesso al centro delle cronache per problemi di ordine pubblico, degrado e appunto occupazioni abusive. In particolare il civico 26. Una casa a ringhiera, una delle tante di proprietà di un noto imprenditore romanese che gestisce nel centro diversi altri caseggiati. L'edificio è passato dall'essere un centro per massaggi hot a tana di una banda di ladri, fino a nascondiglio di un latitante pregiudicato per sequestro di persona e violenza sessuale. Praticamente come il set di un film di malavita, in appartamenti siti in pieno centro a pochi metri dal Municipio.

TORNA ALLA HOME