Vailate

Nuovo Municipio: inizio dei lavori per metà febbraio

Il secondo stralcio interesserà la parte più antica dello storico edificio

Nuovo Municipio: inizio dei lavori per metà febbraio
Cronaca Cremasco, 07 Febbraio 2021 ore 16:37

Conto alla rovescia per il secondo e ultimo stralcio di lavori del nuovo Municipio di Vailate. Dopo la pausa seguita al termine del primo lotto di lavori, sta per riaprire il cantiere  che riporterà a nuovo l’ex asilo "Zambelli-Ferri", prossima sede del Palazzo comunale di Vailate.

Nuovo municipio: costi e interventi

La riqualificazione dello stabile di piazza Della Chiesa comporta un investimento complessivo di circa 750mila euro, 250mila dei quali ottenuti grazie al contributo del Gestore Nazionale dei Servizi Energetici e prevede la creazione del cappotto isolante, l’edificazione di pareti in cartongesso per suddividere gli uffici, la posa della recinzione e l’installazione del sistema di videosorveglianza.

Un plastico che mostra come sarà la nuova struttura

Il cantiere

Secondo l’azienda appaltatrice, che a gennaio ha avuto un incontro con l’Amministrazione, gli interventi dovrebbero terminare entro la fine del 2021. Non c’è ancora una data sicura, ma la ripresa del cantiere è attesa per metà febbraio. Dal Comune fanno sapere che il contratto con la ditta assegnataria è in fase di sottoscrizione e che le previsioni dovrebbero essere rispettate.

Il primo stralcio

Il primo stralcio dei lavori ha coinvolto l’ala di più recente costruzione e gli esterni in generale. Gli operai si sono occupati degli spazi verdi, dei cancelli e delle entrate, oltre a montare tutti i serramenti. Non è il caso di fare i conti senza l’oste, perché durante la prima fase di lavori sono stati necessari aggiustamenti e modifiche al cronoprogramma. Anche per questo, l’Amministrazione tiene la mano vicina al portafogli, pronta a reinvestire i 100mila euro del ribasso d’asta per eventuali imprevisti. Una circostanza non del tutto improbabile, considerato che il secondo stralcio interesserà la parte più antica dello storico edificio, un’area assoggettata ai vincoli della Soprintendenza dei Beni Architettonici ed Archeologici di Brescia.

TORNA ALLA HOME