Cronaca
Caravaggio

Nuova caserma dei carabinieri, c'è il sì (e 300mila euro in più) da Regione Lombardia

Il contributo di Regione Lombardia sale a quasi quota 1,8 milioni di euro con i quasi 300mila stanziati nel 2021 e i 300mila già stanziati lo scorso anno.

Nuova caserma dei carabinieri, c'è il sì (e 300mila euro in più) da Regione Lombardia
Cronaca Gera d'Adda, 16 Novembre 2021 ore 17:13

Via libera, dalla Giunta, all'adesione alla proposta di atto integrativo dell'Accordo di Programma per la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri a Caravaggio. La delibera è stata presentata dal presidente Attilio Fontana, di concerto con l'assessore a Enti locali, Programmazione Negoziata e Piccoli Comuni, Massimo Sertori.

Nuova caserma a Caravaggio

L'atto si rende necessario per adempiere, nel progetto, alle disposizioni del Comando regionale dei Carabinieri per disporre di maggiori spazi. Ciò comporta una necessità di integrazione delle risorse pari a 350mila euro, di cui 291.662 euro a carico di Regione Lombardia, 29.168 in capo al Comune di Caravaggio e 5.834 euro ciascuno, per complessivi 29.170, messi a disposizione dai Comuni di Arzago, Calvenzano, Fornovo San Giovanni, Misano Gera d'Adda e Mozzanica.

Da Regione 1,8 milioni

"Regione Lombardia - sottolinea il presidente Fontana - è sempre in prima fila nel sostegno alle Forze dell'ordine e nel garantire loro le strutture adeguate per svolgere il loro importante, quanto delicato, compito di vigilanza sulla sicurezza territoriale".

"Il contributo di Regione Lombardia - ricorda l'assessore Sertori - sale a quasi quota 1,8 milioni con i 291.662 euro che garantiamo con questa intesa e che si aggiungono ai 300mila euro già dati nel corso del 2020. Siamo in campo per arrivare, insieme ai Comuni del territorio della Bergamasca, al risultato di una nuova caserma che aiuti a garantire un aumento sia della sicurezza reale che di quella percepita dai cittadini".

Tutti i soggetti interessati dall'atto integrativo per la realizzazione della caserma hanno preso l'impegno a perfezionarlo entro il 31 gennaio 2022.