In Brianza

Nonna detective denuncia la nipote per il furto dei suoi gioielli

La nipote 23enne le aveva sottratto una quarantina di preziosi tra il 15 e il 27 febbraio 2021. E' stata denunciata per furto e ricettazione.

Nonna detective denuncia la nipote per il furto dei suoi gioielli
Cronaca 07 Marzo 2021 ore 11:57

Una storia che ha dell'incredibile arriva dalla Brianza - e la raccontano i colleghi di PrimaMonza.it - dove una nonna detective di 68 anni denuncia il furto di gioielli ai carabinieri. I militari, durante gli accertamenti del caso, scoprono l'autrice dei furti: si tratta della nipote 23enne delle donna che è stata denunciata per furto e ricettazione.

La nonna detective e il furto dei gioielli

La nipote le aveva rubato tutti i suoi gioielli, oltre una quarantina. Oro e monili pronti per essere spediti in Svizzera per la fusione. La vicenda è avvenuta a Briosco, in Brianza. I protagonisti della vicenda, tutta famigliare e a dir poco surreale, sono una nonna di 68 anni di origini francesi e la giovane nipote di 23 anni. La nonna, da qualche settimana, aveva notato che, giorno dopo giorno, nella sua abitazione, sparivano alcuni dei suoi gioielli. Insospettita la 68enne si è subito rivolta ai carabinieri della Stazione di Giussano per denunciare la misteriosa sparizione dei gioielli, frutto dei risparmi di una vita.

Le indagini e la scoperta della ladra

I militari hanno prontamente analizzato le abitudini delle relazioni della donna. Una volta accertato che non vi erano tracce di effrazione su alcun infisso dell’abitazione, i carabinieri hanno immediatamente intuito che l’anomala sparizione fosse da ricondursi nell’alveo familiare. L’attenzione dei carabinieri si è quindi subito concentrata sulla giovane nipote 23enne, nei confronti della quale sono stati raccolti indizi schiaccianti riguardanti la sottrazione di una quarantina di preziosi avvenuta tra il 15 e il 27 febbraio 2021.
In pochissimo tempo i militari dell’Arma sono riusciti a ricostruire gli eventi e a individuare i due negozi “Compro-oro” della Brianza ai quali la giovane nipote aveva ceduto la refurtiva sottratta alla nonna.

Nipote denunciata per furto e ricettazione

Quando i militari sono entrati negli esercizi, molti dei gioielli erano già impacchettati e pronti per esser spediti in Svizzera, alla volta di una nota fonderia di Chiasso. Buona parte della refurtiva è stata recuperata e restituita alla nonna, mentre per la 23enne è stata inevitabile la denuncia all’autorità giudiziaria che procederà per furto in abitazione e ricettazione.

TORNA ALLA HOME