Menu
Cerca

Niente scuolabus per Basella, "una scelta politica"

L'Amministrazione ha spiegato che intende agevolare le famiglie in altro modo.

Niente scuolabus per Basella, "una scelta politica"
Romanese, 15 Settembre 2018 ore 11:30

Approvato il piano di diritto allo studio. Tanti gli apprezzamenti fatti all'assessore Iolanda Riseri, anche dalla parte dell'opposizione. Che però si è rifiutata di votare in modo favorevole (tranne per il grillino Marco Ranica) per via dell'annoso problema del mancato trasporto da Basella ad Urgnano.

Niente trasporto per Basella

A riproporre il tema è stata dapprima Maria Rosaria Zammataro (Lega Nord – Fdi), sostenuta poi dai due (e unici) consiglieri della frazione. "Anche quest'anno non è stato inserito il trasporto dalla frazione ad Urgnano – ha spiegato Giovanna Seghezzi (Forza Civica) – per noi questa è una mancanza importante, perché i disagi arrecati alle famiglie sono importanti. Infatti, sono in molti quelli che decidono di portare i propri figli a scuola in altri paesi, come Grassobbio o Calcinate. Tanto, pagare per pagare a questo punto è quasi più conveniente portare i figli i quei paesi. Questo è il ragionamento che comunemente fanno le famiglie di Basella".

Una scelta politica

Ma a rivendicare le proprie scelte ci ha pensato proprio l'assessore competente. "La nostra Amministrazione da anni si impegna a dare un contributo concreto alle famiglie – ha spiegato la Riseri – e cioè a tutti coloro che ne hanno bisogno. Il nostro criterio, ed è una scelta politica e lo riconosciamo, non si bassa sulla distanza, ma semmai sulla fascia Isee. In questo modo davvero veniamo incontro a chi è vive una situazione di difficoltà economica. E’ una scelta però che guarda a tutti i cittadini, perché per me quando dico Urgnano, intendo sia il paese che la frazione, per me sono una cosa unica".

Leggi di più sul numero in edicola del Romanoweek

TORNA ALLA HOME