Niente petardi per il benessere animale, polemica a Crema

La festa del Pd, partito in cui milita il sindaco Bonaldi, si era conclusa proprio con uno spettacolo pirotecnico.

Niente petardi per il benessere animale, polemica a Crema
Cronaca Cremasco, 27 Dicembre 2018 ore 13:36

Niente petardi e fuochi d’artificio. Fa discutere gli abitanti l’ordinanzadel comune di Crema ideata per il «benessere animale» che proibisce i «botti» sul territorio comunale dall’una del 28 dicembre 2018 alla mezzanotte del 2 gennaio 2019.

Niente petardi a Capodanno, ma alla festa del Pd?

Una regola difficile da rispettare secondo alcuni, un «pretesto assurdo» per altri che ricordano come durante la festa agostana del Partito democratico ad Ombrianello il sindaco Stefania Bonaldi avesse asserito di essersene dimenticata e pertanto in quell’occasione erano stati utilizzati i fuochi d’artificio a conclusione dell’evento. Lei stessa aveva detto di «essere delusa e contrariata dalla decisione, che non condivideva minimamente».

Le reazioni

«Adesso coerentemente gli amministratori di Crema avrebbe dovuto lasciarli usare, come si erano scordati in occasione della festa ad Ombrianello…. ma guarda caso puntuale è arrivato il divieto solo ora! Vedremo se dall’anno prossimo saranno vietati i fuochi d’artificio anche per il Pd. O forse le dimenticanze valgono solo per il loro schieramento politico?» hanno commentato ironici molti cittadini. Altri abitanti, invece, sono felici della decisione perché «da proprietari di cani terrorizzati dai botti, a capodanno facciamo fatica ad uscire sia nei giorni precedenti, sia in quelli successivi. Per non parlare della notte dell’ultimo dell’anno, la fobia è difficile da gestire quando ad ogni angolo “esplodono” rumori improvvisamente. Siamo contenti dell’ordinanza non solo per gli animali, ma perché ogni primo dell’anno siamo stanchi di assistere al bollettino di guerra degli ospedali italiani».

In arrivo il regolamento per il benessere animale

«Come ha spiegato in più occasioni l’assessore all’ambiente Matteo Gramignoli, si tratta dell’ultimo anno in cui interverremo con l’ordinanza anti-botti – ha chiarito il sindaco – Infatti dopo le feste inizierà l’iter in Commissione per approvare il regolamento per il benessere animale che conterrà numerose disposizioni per garantire condizioni dignitose e prevedrà anche il divieto costante di botti e fuochi d’artificio nel territorio comunale per tutto l’anno. Siamo consapevoli che partirà il solito ritornello del “ci sono ben altri problemi”, del “eh, ma tanto nessuno controlla” e così via … ma appunto c’è un tema anche culturale e comportamentale su cui bisogna incidere. Se approvato dal Consiglio comunale, il nuovo regolamento varrà per tutto l’anno, non solo dal 28 dicembre al 2 gennaio»

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità