Menu
Cerca

“Com’è che nessuno vuole lavorare con il Comune di Fontanella?”

Il bando è stato indetto a luglio e offriva quattro posti di lavoro

“Com’è che nessuno vuole lavorare con il Comune di Fontanella?”
Cronaca 19 Agosto 2017 ore 11:08

Poche domande, o poco tempo per poterle presentare. Così, nonostante la crisi economica che ancora morde, il Comune di Fontanella è stato costretto a riaprire i termini del bando per i tirocini extracurriculari.

“Com’è che nessuno vuole lavorare col Comune di Fontanella?”

Di fatto, un’opportunità di guadagno e un piccolo sostegno alle famiglie in difficoltà: si offrono quattro posti – 300 euro al mese per massimo 20 ore settimanali – a persone che hanno perso l’occupazione o fanno fatica a inserirsi nel mondo del lavoro. Il bando, con requisiti, mansioni e documentazione da presentare, torna quindi visibile in primo piano sul sito del Comune.

Le posizioni offerte riguardano la gestione del territorio

Le posizioni offerte in questo frangente, per il periodo ottobre-dicembre 2017, riguardano la gestione del territorio: raccolta dei rifiuti, pulizia di parchi e aree verdi, di strade e di piazze. La cifra erogata non è alta, ma in piazza XXV aprile si è preferito estendere il numero dei posti disponibili, più che alzare l’indennità dei collaboratori che avrebbero fatto domanda.

Il bando ha subito una proroga

Nonostante sia stato aperto in luglio, il bando è stato ora prorogato fino al 18 settembre per mancanza di adesioni. Rimane da capire se sono state le posizioni aperte poco accattivanti oppure se è stato effettivamente difficile produrre la documentazione richiesta nei tempi stabiliti. Soprattutto le richieste di ISEE (per valutare la fragilità economica del nucleo familiare) e la richiesta della DID – dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro – possono essere state procedure abbastanza macchinose in questi mesi estivi.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli