Cremona

Nei guai il presidente di Coldiretti Lombardia e del Consorzio agrario Cremona

Misura interdittiva per Paolo Voltini.

Nei guai il presidente di Coldiretti Lombardia e del  Consorzio agrario Cremona
Bassa orientale, 19 Maggio 2020 ore 13:36

Dimissioni “forzate” di dipendenti al Consorzio Agrario di Cremona: interdetto all’esercizio dell’attività imprenditoriale il Presidente di Coldiretti Lombardia e del Consorzio agrario Cremona.

Divieto di esercizio dell’attività imprenditoriale per un anno

Stamattina i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Cremona e personale della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica hanno dato esecuzione alla misura cautelare interdittiva del divieto di esercitare l’attività imprenditoriale, per un anno, nei confronti di Paolo Voltini. Il presidente di Coldiretti Lombardia e di Coldiretti Cremona è finito al centro di un’indagine per il suo ruolo di presidente del Consorzio agrario provinciale. Nel corso del suo mandato infatti alcuni vertici del Consorzio avrebbero esercitato uno “spoil system” nei confronti di alcuni dipendenti dell’ente, secondo modalità illegali.

Cremona, Voltini: “Agito nel rispetto delle leggi”

“Sono a disposizione del Pubblico Ministero e del Tribunale, nutrendo da sempre piena fiducia nel lavoro della Magistratura, confortato dalla consapevolezza di aver agito nel rispetto delle leggi e nell’interesse della società da me amministrata.”

E’ quanto afferma Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Cremona, a proposito della misura decisa dal Gip di Cremona nei suoi confronti in qualità di presidente del Consorzio Agrario di Cremona per fatti risalenti al 2015.

Nell’attesa che Voltini possa riprendere le sue attività come presidente provinciale – spiega Coldiretti Cremona – sarà sostituito nelle sue funzioni dai vicepresidenti di Coldiretti Cremona Mauro Berticelli e Serena Antonioli.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia