Nebbia? Ecco Brebemi illuminata da Swarowski

Nebbia? Brebemi si illumina con luci marcate Swarovski, incastonate nell'asfalto. E a Fara una centrale hi tech autostradale tra le più avanzate d'Europa.

Nebbia? Ecco Brebemi illuminata da Swarowski
Treviglio città, 15 Dicembre 2017 ore 15:39

Nebbia? Brebemi si illumina con luci marca Swarovski incastonate nell'asfalto.

Illuminazione preziosissima

Sono infatti prodotte da Swareflex, un'azienda della galassia del più noto marchio di cristalleria al mondo, le luci che guidano gli automobilisti della nuova interconnessione A35-A4 in caso di cattiva visibilità. (Vi ricordate? Il tratto fino a Brescia l'avevamo provato per voi la sera dell'inaugurazione VIDEO). Lo aveva anticipato lo stesso presidente di Brebemi Francesco Bettoni alcuni mesi fa, a cantiere ancora aperto.

Guidare può essere difficile

"In questo periodo dell’anno, con l’aumento di situazioni metereologiche avverse, guidare può risultare difficile e stressante per automobilisti e autotrasportatori" spiega la società che gestisce l'autostrada privata in una nota. "La Brebemi pone grande attenzione alla sicurezza e al comfort dei propri utenti, pensando anche a questi periodi difficoltosi per chi viaggia, selezionando sempre i materiali più adeguati a soddisfare i bisogni legati alla qualità di guida per chi la percorre".

Gemme di luce verso Brebemi

Incastonate nell’asfalto, sono "gemme" di luce che guidano gli utenti da e verso la barriera di Castegnato. Una volta entrati poi in Brebemi è l’innovativo sistema di segnalazione a Led  ubicato sullo spartitraffico centrale (attivato già da mesi in caso di nebbia) a entrare in funzione.

Controllo avanzato. Centrale a Fara Olivana

"Va ricordato , in ambito tecnologico, che la A35 è dotata di un innovativo centro di controllo, uno dei più moderni d’Europa" continua Brebemi. "L'autostrada è attrezzata con un sistema di telecamere che assicura un elevato livello di videosorveglianza, un sistema di conteggio veicoli che, mediante sensori di traffico, consente di rilevare anomalie, centraline meteo per il monitoraggio delle condizioni atmosferiche e di visibilità, pannelli a messaggio variabile per le informazioni sul traffico agli utenti e una rete dati  in fibra ottica, oltre a un sistema Wi-Fi chiuso per le maestranze e gli operatori".