Nastro rosa 2019, anche Treviglio aderisce all'iniziativa per le donne

Più di 700 visite gratuite per prevenire la neoplasia della mammella, tra i tumori più diffusi.

Nastro rosa 2019, anche Treviglio aderisce all'iniziativa per le donne
Treviglio città, 24 Settembre 2019 ore 18:11

Con 52.800 casi in Italia  e 800 casi a Bergamo nel 2018, la neoplasia della mammella rappresenta il tumore più frequente nelle donne, con una tendenza negli ultimi anni ad aumentare, soprattutto nella fascia d’età  tra 45 e 49 anni. E’ invece in costante diminuzione la mortalità grazie all’efficacia delle nuove terapie e alla diagnosi precoce. Oggi la sopravvivenza media dopo 5 anni dalla diagnosi è di circa l'87%. Proprio per sottolineare l’importanza della diagnosi precoce, anche quest’anno LILT Onlus propone la XXVII edizione della Campagna Nastro Rosa, promossa dalla sede nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, patrocinata dal Ministero della Salute.

Nastro Rosa 2019

A Bergamo, dal 1 ottobre la Lega Italiana per la lotta contro i Tumori Onlus, sezione di Bergamo, con il Patrocinio del Comune di Bergamo e in collaborazione con Cittadinanza Attiva avvia il programma di sensibilizzazione delle donne con la tradizionale offerta di visite senologiche gratuite.

Quest’anno saranno messe a disposizione  736  visite totali.

All’iniziativa partecipano tutte le strutture pubbliche e private convenzionate della provincia: ASST Papa Giovanni XXIII, ASST Bergamo Est, ASST Bergamo Ovest (Centri di Senologia di Treviglio, Romano e Caravaggio), Humanitas Castelli, Humanitas Gavazzeni, Clinica S. Francesco, Gruppo Habilita, Istituti Ospedalieri Bergamaschi, Methodo,  oltre alle Delegazioni LILT Onlus di Verdello e di Trescore Balneario con 23 punti erogativi distribuiti in tutta la provincia. Una  particolare attenzione è stata dedicata alle donne della Valle Seriana e della Valle Brembana, attivando due punti erogativi presso strutture private (Istituto Clinico Quarenghi a San Pellegrino  e RSA Fondazione Sant’Andrea a Clusone).

Anche per quest’anno le prenotazioni potranno essere effettuate esclusivamente on line, dal sito www.legatumoribg.it, con una semplice procedura guidata.

Come prenotare

La campagna è indirizzata alle donne escluse dallo screening mammografico promosso da Regione Lombardia, che recentemente ha  ampliato la fascia d’età  delle donne coinvolte. Avranno quindi accesso alle visite gratuite le donne di età inferiore ai 45 anni e superiore ai 75 anni, per sensibilizzarle a avere cura e attenzione per il proprio corpo. Considerata l’elevata richiesta di prestazioni e coerentemente con le linee guida in materia,  LILT Onlus ha scelto di consentire prioritariamente la prenotazione  a coloro che non hanno usufruito della visita lo scorso anno e che non presentano alcune situazioni particolari (allattamento, mastoplastica additiva, etc); le prenotazioni saranno aperte dalle ore 10.00 del 26 settembre 2019, fino a esaurimento delle visite.

Durante il mese di ottobre, anche a visite esaurite, a seguito di rinuncia a prestazioni già prenotate, si potranno  trovare appuntamenti disponibili: è sufficiente avviare la procedura per verificare l’eventuale ulteriore possibilità. Non essendo comunque possibile accogliere tutte le richieste si raccomanda alle donne “sensibilizzate” di rivolgersi al proprio medico di famiglia per valutare eventuali necessità specifiche.

TORNA ALLA HOME