Cronaca
Tragedia

Muore a 21 anni tre giorni dopo l'incidente

Non ce l'ha fatta Enrico Ripamonti. Ventunenne, gestiva un locale a Calcinate ed era originario della Val Seriana.

Muore a 21 anni tre giorni dopo l'incidente
Cronaca Media pianura, 05 Novembre 2021 ore 17:24

Schianto in auto, Enrico Ripamonti, 21 anni, di Nembro, non ce l'ha fatta. E' morto tre giorni dopo il violentissimo incidente  avvenuto martedì mattina (2 novembre) a Costa di Mezzate. Ne dà notizia PrimaBergamo.it. 

Nebbia, fatale il frontale con un furgone

Il giovane era a bordo di un’Alfa Mito che si è scontrata frontalmente, forse a causa della scarsa visibilità dovuta alla nebbia, con un furgone all’altezza di una rotatoria lungo la strada provinciale 82, nelle vicinanze della zona industriale del paese.  "Ciao io vado, fate i bravi". Sorride e allarga le braccia il giovane bartender, nella fotografia pubblicata sulla pagina Facebook del Ripa's Wine Cafe, locale che gestiva a Calcinate.

L'auto distrutta nell'incidente

Lutto per il "Ripa"

Sotto l’istantanea pubblicata sui social del locale, in queste ore si sono moltiplicati i commenti di amici e conoscenti che hanno espresso il proprio dolore per la morte del giovane e la propria vicinanza alla sua famiglia. Alle condoglianze si è unita anche l’Usd Scanzorosciate calcio, squadra in cui Enrico aveva giocato.

 

Inutili i soccorsi: è morto in ospedale

Era stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni XXIII con un trauma cranico, ferito anche al bacino e alle gambe. Lesioni che gli sono state fatali. In questi giorni familiari e amici avevano sperato fino all’ultimo in un miglioramento delle sue condizioni di salute. Al bar di Calcinate erano anche comparsi due striscioni con la scritta «Forza Ripa» e altri messaggi tutti intorno.

"Vai che sei forte ripa, dai che torni più forte di prima – scriveva un amico sui social, rivolgendo un pensiero anche ai familiari -. Sii forte noi della compagnia della Val Seriana ti siamo vicini puoi contare su di noi. Vi vogliamo bene".