Menu
Cerca

Modifiche al polo logistico di Italtrans a Calcio: sicurezza e rispetto dei limiti – TreviglioTV

Modifiche al polo logistico di Italtrans a Calcio: sicurezza e rispetto dei limiti – TreviglioTV
Cronaca 27 Maggio 2017 ore 07:57

Redazione, 27 maggio 2017

Manca poco alla fine dei lavori di realizzazione del nuovo (enorme) polo logistico di Italtrans posto alle porte di Calcio, da sempre eterno oggetto di discussione. Sono state approvate venerdì scorso in Consiglio comunale alcuni varianti al progetto iniziale, molte delle quali vanno in direzione di maggior sicurezza e rispetto ambientale.

 

“Non sono stati cambiati i parametri del Pgt e nemmeno i limiti sono stati superati” ha messo ben in chiaro (e più volte) l’assessore all’edilizia Simone Bendoni. La premura nel ripetere tale affermazione nasce dal fatto che il tema Italtrans è sempre stato scottante per l’Amministrazione Comendulli. Il sindaco infatti aveva dichiarato tempo fa, che dopo quest’opera non sarà più “moralmente accettabile una seconda operazione con così tanto consumo di suolo”. Ma tutto sommato, sebbene l’attuale Giunta si sia trovata con una bella gatta da pelare, la situazione è stata gestita al meglio.

Le varianti proposte infatti comportano sì un incremento di suolo per Italtrans (che resta comunque minimo se si pensa alla vastità di metri quadrati che l’area occupa), tuttavia questa decisione non comporta un aumento di volume edificabile. Tale modifica è infatti una rettifica del confine ovest, con un prolungamento delle colline di mitigazione. C’è un’altra correzione significativa che riguarda la dimensione del magazzino automatico, il quale si amplia in superficie, ma si riduce in altezza. Si prevede quindi secondo il nuovo progetto il mantenimento inalterato del volume, sempre per rispettare i limiti prestabiliti nel Pgt.

Sono state stabilite altre modifiche all’insegna di maggior sicurezza e tutela ambientale. In primis è stata approvata una modifica del recapito delle acque meteoriche di seconda pioggia. Ciò è stato voluto a seguito di una richiesta avanzata dalla Federazione Utenze Irrigue in Sponda destra Ogllio Nord, l’ente proprietario e gestore della rete dei canali irrigui, il quale ha chiesto di poter recapitare nel proprio reticolo irriguo buona parte delle acque meteoriche.

A proposito di acqua, saranno previsti anche due bacini per contenere le acque in caso di calamità come bombe d’acqua e acquazzoni. Non si tratterà di laghetti, ma di avallamenti in erba dove l’acqua si concentrerà e potrà poi defluire nel terreno. Sono anche aumentate parte di collinette con gli alberi ( in quanto opere di mitigazione). Tali collinette saranno generate dalla terra scavata per la realizzazione dell’opera, non attingendo così ad ulteriore terra proveniente da altri siti.

Inoltre ci sono delle modifiche per la viabilità interna all’edificio. E’ stata infatti prevista una rotondina ad ingresso del piazzale, affinché non si crei un ingorgo con i camion e anche il cancello di ingresso ha subito delle variazioni sempre all’insegna di maggior sicurezza nella viabilità.

Manca ormai pochissimo a che i lavori si potranno dire conclusi. L’Amministrazione comunque, nonostante le risapute perplessità sull’arrivo di Italtrans in paese, è riuscita a portare a casa varie opere, come la rotatoria delle cinque vie, il palazzetto dello sport e altro. Resta solo la pista ciclabile ad oggi non ancora realizzata perché si è voluto cambiare il tragitto, quando l’Amministrazione avrà deciso, i lavori inizieranno.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli