Mezzaluna, l’area non ha più vincolo agricolo

Il Comune prevede un allargamento della rete viabilistica extraurbana per alleggerire il traffico sulle circonvallazioni interne.

Mezzaluna, l’area non ha più vincolo agricolo
Treviglio città, 22 Dicembre 2019 ore 14:00

Treviglio pensa al sud. Il sud, in questione, è l’area compresa tra la ferrovia Milano-Venezia e l’asse stradale Brebemi-Tav, verso i territori dei Comuni di Calvenzano, Caravaggio e Casirate. Una porzione enorme che ha la forma di una mezzaluna, sulle carte del Pgt, e che da anni è al centro delle intenzioni di sviluppo dell’Amministrazione comunale guidata da Juri Imeri.

Mezzaluna

“La Provincia ha accettato nel Ptcp la riclassificazione del corridoio tra le grandi infrastrutture, la cosiddetta mezzaluna, come spazio aperto di transizione al posto di quella di area agricola strategica – ha dichiarato Alessandro Nisoli, assessore all’Urbanistica e all’edilizia privata, nel corso dell’ultimo consiglio comunale del 2019, martedì sera scorso – Questo ci consentirà di progettare una serie di interventi di miglioramento, di armonizzazione e di ricucitura urbana». L’osservazione dell’Amministrazione comunale era stata presentata all’indomani dell’apertura dei termini, nell’agosto dello scorso 2018, per la presentazione dei rilievi da parte degli enti locali al Piano di governo del territorio, in corso di ultimazione.

Una rete viabilistica extraurbana

L’area è in parte già urbanizzata ed edificata e destinata alle zone industriali, all’ospedale cittadino, alle scuole tecniche. Nei progetti dell’Amministrazione Imeri, sin dalla campagna elettorale scorsa, poi vinta, le zone ancora libere dovrebbero servire per un allargamento della rete viabilistica extraurbana per consentire di alleggerire il traffico che insiste da sempre sulle circonvallazioni interne, oltre che per realizzare parchi e collegamenti a cavallo della rete ferroviaria. Per unire al meglio l’area al resto della città. Ma c’erano sinora dei vincoli urbanistici. La stessa cava di via Palazzo, al centro da anni della cronaca per la vicenda ormai archiviata della discarica di cemento-amianto, sorge nella zona della mezzaluna. A quanto pare di capire, il progetto del sindaco Imeri di realizzare una parco pubblico sulla cava dovrebbe inserirsi anch’esso nel più vasto disegno di valorizzazione delle periferie per tenere uniti, con nuovi collegamenti e una progettazione urbana più coerente, “pezzi” di città altrimenti dispersi.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia