Menu
Cerca

Mercoledì 20 marzo è la Giornata regionale contro le mafie

L'evento promosso dal Consiglio dell'Ente sarà dedicato ai coraggiosi giornalisti rimasti vittime di cosa nostra.

Mercoledì 20 marzo è la Giornata regionale contro le mafie
16 Marzo 2019 ore 12:15

Mercoledì 20 marzo all’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli la Giornata regionale dell'impegno contro le mafie e in ricordo delle vittime.

Giornata regionale contro le mafie

L'appuntamento è alle 9.15 con interventi di Alessandro Fermi, Attilio Fontana, Monica Forte, Delia Campanelli e Nando Dalla Chiesa.
Partecipano studenti di istituti e licei di Milano, Brescia e Cremona: le testimonianze dei giornalisti Sandro RuotoloEster Càstano e Claudio Campesi.

Giornalisti vittime di cosa nostra

Sarà dedicato ai giornalisti vittime di mafia l'evento promosso dal Consiglio regionale in occasione della “Giornata regionale dell'impegno contro le mafie e in ricordo delle vittime”. All’evento, promosso dalla Commissione speciale Antimafia, anticorruzione, trasparenza e legalità, presieduta da Monica Forte (M5Stelle) in collaborazione con il Comitato tecnico-scientifico per la legalità e il contrasto alle mafie, parteciperanno gli studenti milanesi dell’istituto “Einstein” e  “Gentileschi” e i ragazzi e le ragazze del liceo “De Andrè” di Brescia. A loro il compito di illustrare l’opera e l’impegno contro la criminalità organizzata dei tre giornalisti autori d’inchieste scomode che in modi diversi sono costate loro la vita: Giuseppe Fava, Giancarlo Siani e Cristina Cosimo. Gli studenti del liceo classico “Manin” di Cremona presenteranno, invece, il loro laboratorio di giornalismo e mafia.

Ci sarà anche un rapper

I lavori saranno aperti dal presidente del Consiglio regionale della Lombardia Alessandro Fermi. Seguiranno gli interventi del presidente della Giunta regionale Attilio Fontana e di Delia Campanelli, direttore dell’Ufficio scolastico regionale della Lombardia. A introdurre il tema della giornata sarà Nando dalla Chiesa, presidente del Comitato tecnico scientifico.
A seguire un sipario musicale con la partecipazione di Kento, autore di rap, precederà le testimonianze dei giornalisti Sandro Ruotolo, Ester Càstano e Claudio Campesi. Le conclusioni saranno a cura di Monica Forte, presidente della Commissione speciale Antimafia.

TORNA ALLA HOME