Menu
Cerca

Mendicanti insistenti e aggressivi, ambulanti in protesta: “Ora basta”

"Stiamo pensando ad una raccolta firme per manifestare tutto il nostro malessere e per restituire il mercato a chi ci lavora e a chi ama farci compere in tranquillità"

Mendicanti insistenti e aggressivi, ambulanti in protesta: “Ora basta”
Cronaca 26 Ottobre 2017 ore 17:00

Il mercato è preso d’assalto da mendicanti molesti e aggressivi e gli ambulanti sono disperati: «La situazione è fuori controllo, ora basta». Sono arrivati al limite della sopportazione i commercianti che il martedì, il giovedì e il sabato aprono i loro stand lungo via Verdi a Crema.

Insistenti e aggressivi

A rendere quasi impossibile il loro lavoro sono dei giovanotti stranieri che, di buon’ora, vengono portati in città da un camioncino e da quel momento si posizionano lungo tutto il mercato. «La situazione è veramente insostenibile – ha spiegato il presidente Lino Guerini Rocco – E’ un fenomeno in espansione che ci sta creando grossi problemi ed è ora di fare qualcosa per mettere fine a questa piaga». Per legge i mendicanti potrebbero chiedere l’elemosina stando vicino ai muri di case e negozi nell’attesa che qualcuno dia loro qualche moneta. In pratica, però, gli acquirenti del mercato vengono letteralmente presi d’assalto. «Uno o due di loro si attengono alla norma e stanno nel loro angolo, senza dar fastidio e un’altro, addirittura, per aver qualcosa si è ingegnato a raccogliere foglie e tener pulita la strada ma la maggioranza di questi giovani sta vicino ai nostri banchi e arriva addirittura a prendere per il braccio le persone e a girarle per avere qualcosa – ha proseguito Guerini Rocco – Sono insistenti e soprattutto aggressivi, anche con noi che cerchiamo di difendere le persone». Poco prudente, infatti, dir loro qualcosa. «Io non mi faccio intimorire ma loro sono davvero cattivi – ha continuato il presidente – L’aspetto che ci fa più arrabbiare è che ci sfidano, fanno di tutto per istigarti e mandarti su tutte le furie. Uno di loro, addirittura, ha provato a sputarmi sulle scarpe».

Si pensa alla raccolta firme

E anche gli agenti della Polizia locale possono fare poco per allontanare questi giovani dai compratori del mercato. «I vigili sono al massimo due e non possono tener d’occhio tutto il mercato – ha aggiunto l’ambulante – Non fanno nemmeno in tempo ad allontanarli che questi ritornano, deridendoli e creando problemi a chi vuole solo comprare merce in santa pace, soprattutto le persone anziane che si sentono minacciate dalla loro presenza e dal loro modo di fare. Tante persone, per non trovarseli in mezzo ai piedi, vanno altrove e un cliente perso è duro da recuperare». Gli ambulanti di via Verdi stanno quindi pensando a qualcosa per mettere la parola fine a questo problema. «Siamo arrivati a questo punto per il troppo buonismo – ha concluso Guerini Rocco- Stiamo quindi pensando ad una raccolta firme per manifestare tutto il nostro malessere e per restituire il mercato a chi ci lavora e a chi ama farci compere senza mendicanti molesti».