Menu
Cerca

Memoria e impegno contro le mafie con "Amici di Libera"

Tanta attesa per la Staffetta della legalità che si terrà il prossimo 16 marzo.

Memoria e impegno contro le mafie con "Amici di Libera"
Treviglio città, 07 Marzo 2019 ore 18:18

(nella foto un momento della celebrazione dello scorso anno)

«Ricordare per continuare», quasi un mese di iniziative per la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. «Amici di Libera» si mette in gioco per l’ottavo anno consecutivo con un’agenda fitta di impegni e iniziative sostenuta dal patrocinio dei Comuni di Caravaggio, Fornovo San Giovanni, Misano e Mozzanica.

Giovani a "lezione"

Tantissime le associazioni, gli enti, gli oratori e le scuole che hanno abbracciato l’iniziativa partita il 2 marzo (con la commedia in dialetto bresciano «Gioan tre carte» andata in scena a Misano) e che proseguirà fino al 21 marzo.
Il prossimo appuntamento è per sabato 9 marzo, alle 21, nella chiesa di San Bernardino con «I giovani ricordano per continuare», una lezione-concerto degli studenti del «Galilei» e dell’Ensamble Ars Instrumentalis.

Si prosegue poi martedì 19 marzo, alle 21, nell’auditorium della Bcc Caravaggio e Cremasco con la conferenza «Siamo individui o cittadini?» tenuta dal professor Claudio Buttinoni in collaborazione con l’Università del Tempo Libero.

La staffetta della legalità

Grande attesa anche per la «Staffetta della legalità» che ogni anno richiama moltissimi podisti e amatori. Si terrà sabato 16 marzo dalle 8 alle 13 con partenza dal piazzale Morettini. Chiunque potrà accompagnare la staffetta che vedrà il Gruppo podistico Amici di Libera, nastro giallo al braccio, portare la fiaccola della legalità, simbolo di impegno e determinazione, per 55 chilometri da Caravaggio a Brescia, dove verrà accolto da don Fabio Corazzina. Seguirà un momento di riflessione con i giovani della parrocchia di Santa Maria in Silva a Brescia.

La conclusione si terrà, invece, il 21 marzo alle 20.45 con la serata «La nostra memoria e il nostro impegno» all’interno della chiesa di San Pietro. L’incontro vedrà la partecipazione di istituzioni, autorità e le tante realtà di volontariato del territorio che si ritroveranno per la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie. Gli ottoni e i sax della banda di Caravaggio eseguiranno intermezzi musicali.

TORNA ALLA HOME