Cronaca

Masso cade su un'auto in Val di Scalve, gli amministratori insorgono FOTO

Tragedia evitata per un soffio ma il sindaco di Vilminore attacca le Province "Manutenzione inadeguata".

Masso cade su un'auto in Val di Scalve, gli amministratori insorgono FOTO
Cronaca Treviglio città, 22 Agosto 2018 ore 14:25

Masso cade su un'auto in Val di Scalve. Fortunatamente non sono gravi le conseguenze della caduta di una grossa pietra sul parabrezza di un'auto. Ma gli amministratori della zona insorgono. "Noi, terra di nessuno".

Masso cade su un'auto in Val di Scalve

Il fatto è successo ieri pomeriggio sulla strada provinciale della Mala, che collega la Val di Scalve e la Val Camonica. Un grosso masso si è staccato dalla parete rocciosa e ha colpito in pieno il parabrezza di un'automobile. Fortunatamente la donna alla guida, una 44enne, ha riportato solo ferite lievi ed è stata ricoverata in codice verde all'ospedale di Esine. Ma la sensazione è che potesse finire molto peggio e che non sia il caso di attendere la tragedia prima di sistemare una situazione diventata ormai insostenibile.

Lo sfogo del sindaco su Facebook

A farsi portavoce delle preoccupazioni e della rabbia dei cittadini il sindaco di Vilminore di Scalve, Pietro Orrù, che ha affidato le proprie considerazioni a un post pubblicato su Facebook.

Breve storia triste: Strada Provinciale della Via Mala al confine tra Bergamo e Brescia (non giochiamo a chi ha meno colpe), ZERO MANUTENZIONE e non mi riferisco solamente ad interventi straordinari (da Amministratore mi rendo conto in primis della vastità del territorio e della scarsità delle risorse), che comunque sono necessari per evitare ad esempio quanto successo oggi (fortunatamente il conducente sta bene); ma la Val di Scalve pare terra di nessuno e va bene che va di moda la riscoperta dei territori selvaggi ma le piante che ci crescono nelle cunette ai lati delle strade mi fanno venire l'ulcera quasi quanto le gallerie della stessa Via Mala che sono illuminate una luce si e venti no! Sarò anche politicamente incauto a dirlo, ma oggi voglio esserlo perché sono particolarmente incazzato, ho a cuore la mia salute e quella dei miei cittadini, visto e considerato che tutti transitiamo dalla Via Mala (che tra l'altro è il collegamento principale tra la Val di Scalve e la Val Camonica) più volte anche nell'arco della stessa giornata: c'è necessità di intervento enon ci possiamo accontentare delle bricioline per le macchie di leopardo di asfalto che abbiamo ottenuto dopo infinite richieste e visite presso i competenti uffici; non voglio dover assistere a nessuna tragedia!

4 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOME