Menu
Cerca
skate park

Martinengo, in arrivo uno skate park

L'opera complessivamente costerà all'Amministrazione 20mila euro

Martinengo, in arrivo uno skate park
Cronaca Media pianura, 16 Maggio 2020 ore 10:08

In arrivo al “Tiro” uno skate park. La Giunta Seghezzi ha, infatti, approvato il piano di fattibilità per la riqualificazione del centro sportivo, posto in località del Tiro, con l’introduzione di un’area adibita a skate park.

Lo skate park

L’opera complessivamente costerà all’Amministrazione 20mila euro. In questo modo, appassionati di skate, ma pure di pattinaggio avranno un proprio luogo specifico per praticare questi due sport, in totale sicurezza, ma soprattutto uno spazio dove poter migliorare tecnica e abilità.

L’opera pronta in autunno

L’intervento era già stato previsto e pensato tempo fa, ma l’arrivo del Coronavirus ha purtroppo allungato le tempistiche. Il cronoprogramma prevede la realizzazione di un progetto definitivo ed esecutivo a maggio, la gara d’appalto sarà invece indetta a giugno, si procederà quindi all’apertura del cantiere con una previsione di fine lavori per agosto, con il collaudo tecnico ad ottobre. Di fatto, l’opera sarà utilizzabile dal prossimo autunno. Alcune perplessità rispetto all’opera sono giunte dal gruppo di minoranza di “Obiettivo Comune”. In particolare, secondo l’opposizione sarebbe necessario posticipare l’intervento in un momento successivo, terminata l’emergenza Covid-19.

Il commento della minoranza

“Non siamo contrariati alla realizzazione dell’opera, ma chiediamo che l’impegno di spesa venga assunto solo dopo il passaggio della emergenza sanitaria ed economica – hanno detto i consiglieri Marco Ratti e Davide Ranghetti – All’Amministrazione chiediamo di dare massima priorità al sostegno alle famiglie ed attività produttive martinenghesi messe in ginocchio dal Coronavirus nonché, considerato che si parla di sport, alle società sportive martinenghesi che, a breve, dovranno sostenere nuove spese per la stagione ventura. Ricordiamoci anche di queste ultime, che quotidianamente offrono divertimento ed educazione ai nostri giovani. Infine, chiediamo che la società sportiva che gestisce il Centro Sportivo, sia totalmente esonerata dalla vigilanza dello skate park, in quanto non è pensabile attribuire a questa ultima, che vive di volontariato, anche questo compito”.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli