Menu
Cerca

Maresciallo Annalisa Manfreda trasferita all'anticrimine di Udine

Da quattro anni in servizio alla stazione carabinieri di Treviglio.

Maresciallo Annalisa Manfreda trasferita all'anticrimine di Udine
Treviglio città, 23 Settembre 2018 ore 10:55

Maresciallo Annalisa Manfreda dei carabinieri di Treviglio è stata trasferita al Ros di Udine, alla sezione anticrimine. Reparto di prestigio nell’organizzazione dell’arma dei carabinieri che si occupa di reati di spessore.

Maresciallo Annalisa Manfreda

Plurilaureata ed esperta in indagini a tutela delle “fasce deboli” era da quattro anni in servizio alla stazione carabinieri della città. Punto di riferimento per superiori e colleghi, il Maresciallo Manfreda in questi anni si è particolarmente distinta per le sue non comuni capacità professionali oltre che umane. Impegnata in “prima linea” nelle indagini per il contrasto dei reati contro le“fasce deboli”. In particolare in materia di violenza domestica e abuso su minori.

Preziose le sue testimonianze

Stretto collaboratore del capitano Davide Onofrio Papasodaro, si è “spesa” in termini importanti nelle conferenze formative ed informative svolte nelle scuole e nei centri di aggregazione. Preziosa la sua testimonianza di investigatore, di operatore sociale con compiti di pubblica sicurezza, ma anche di donna dalle pregevoli qualità umane.

Fece arrestare lo stupratore richiedente asilo

Tra tutte va ricordata la delicata indagine che portò all’arresto del richiedente asilo che, nel settembre 2017, a Fontanella, violentò un’educatrice durante l’orario di servizio. In ospedale a Treviglio, il Maresciallo riuscì a raccogliere la delicata testimonianza della vittima. Venne così assicurato alla giustizia l’autore di quel doloroso crimine. Il Maresciallo era molto vicina ai centri antiviolenza del territorio e alla rete a tutela delle donne maltrattate. Di lei tutti quanti ricorderanno la spiccata intelligenza, il sorriso e l’affabilità con cui affrontava le sfide del quotidiano, indossando sempre con orgoglio la secolare divisa dell’arma.

Il saluto dei colleghi di Treviglio

"Un affettuoso in bocca al lupo ed un arrivederci, segnato anche da momenti di inevitabile commozione, ieri mattina. Un momento conviviale organizzato in caserma a Treviglio per salutare un signor Maresciallo dei carabinieri, ma soprattutto una “grande donna”".

TORNA ALLA HOME