Cronaca
Siccità

Manca l'acqua: la situazione di laghi e fiumi in Lombardia, uno per uno

"Per l'acqua potabile, grazie al cielo, la falda è ancora ricca e non abbiamo, per ora, preoccupazioni" spiega il governatore  Fontana.

Manca l'acqua: la situazione di laghi e fiumi in Lombardia, uno per uno
Cronaca Treviglio città, 15 Luglio 2022 ore 17:34

La situazione siccità in Lombardia continua a essere critica, soprattutto per le conseguenze sul piano agricolo. E mentre il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, insieme all'assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Settori, hanno fatto il punto della situazione, i laghi lombardi  continuano  a perdere acqua, per garantire un minimo di flusso verso i fiumi che alimentano il reticolo idrico minore e consentono, quindi, un minimo di irrigazione dei campi.

Qui la situazione nella Bassa bergamasca

Fontana - Intervista video

Acqua potabile, nessun preoccupazione (per adesso)

La criticità principale è sull'acqua destinata all'agricoltura, mentre per fortuna - al momento - le falde freatiche lombarde possono tranquillamente continuare a garantire acqua potabile per gli usi civili.  "Per l'acqua potabile, grazie al cielo, la falda è ancora ricca e non abbiamo, per ora, preoccupazioni" spiega il governatore  Fontana.

Agricoltura, oltre il 25-30 luglio non possiamo andare

Ma sul fronte agricolo la situazione  è invece sempre più grama. "Le ultime riserve per l'agricoltura - ha sottolineato il governatore della Lombardia - si stanno esaurendo e oltre il 25-30 luglio non possiamo andare".

"Con meno 61% di risorsa idrica rispetto allo storico, con zero neve sulle montagne, da sempre il nostro magazzino per affrontare l'estate - ha spiegato Sertori - diventa veramente difficile gestire e coordinare la stagione irrigua ma Regione Lombardia sta facendo un lavoro molto attento in coordinamento con le associazioni e gli enti preposti per far fronte alla situazione. Abbiamo messo in campo il primo provvedimento il 31 marzo, alla luce del fatto che c'era poca risorsa idrica e abbiamo deciso di posticipare i rilasci. Dopo 10 giorni, avevamo ottenuto una piccola scorta e così è partita la stagione irrigua".

"Sulla situazione idropotabile non ci sono particolari criticità - ha chiarito l'assessore Sertori - sono stati fatti però appelli ai cittadini per un uso consapevole dell'acqua. I problemi persistono sull'acqua ad uso irriguo per la quale l'obiettivo che ci siamo posti e per cui ci stiamo adoperando è quello di salvare almeno il primo raccolto".

"Ieri - ha sottolineato Sertori - abbiamo firmato il provvedimento per la deroga al minimo deflusso minimo vitale (DMV) sul bacino dell'Adda, mentre oggi si procederà con quella relativa al bacino dell'Oglio. Anche questi provvedimenti vanno in aiuto al comparto agricolo".

La situazione e le azioni, lago per lago

5 foto Sfoglia la gallery

 

LAGO DI COMO -  Fiume Adda

Il livello attuale del Lago di Como è - 38,2 cm (riempimento in % = 1,2% - 1 cm di lago = 1,4 milioni di metri cubi d'acqua). Erogazione attuale: 111,60 m3/s che, dedotto il DMV di 11 m3/s (derogato) corrispondono al soddisfacimento del 46% delle derivazioni irrigue.
Se non piove si prevede di poter mantenere l'erogazione fino al 25 luglio, poi si prevede che il lago si troverà al livello minimo e l'erogazione nel Ticino sarà dipendente dagli afflussi provenienti da monte.
Sono stati raggiunti 3 accordi volontari con i gestori idroelettrici della Valtellina-Valchiavenna (A2A, Edion e Enel): 16 giugno per 10 gg per garantire un deflusso verso il lago di circa 3,7-4 milioni di metri cubi al giorno (esclusi in WE) che corrispondono a una portata in ingresso di circa 40 m3/s
27 giugno l'accordo è stato garantito per altri 10 giorni; 8 luglio è stato acquisita la disponibilità per garantire almeno per altri 10 giorni 5,7 milioni di metri cubi al giorno (anche con riattivazione impianto Enel in manutenzione).

LAGO D'ISEO - Fiume Oglio

Il livello attuale del Lago d'Iseo è di - 22,3 cm (riempimento in % = 5,7% - 1 cm di lago = 600.000 metri cubi d'acqua)
Erogazione attuale: 34,80 m3/s che, dedotto il DMV di 3,5 m3/s (derogato) corrispondono al soddisfacimento del 41% delle derivazioni irrigue.
Se non piove si prevede di poter mantenere l'erogazione fino al 25 luglio, poi si prevede che il lago si troverà al livello minimo e l'erogazione nel Ticino sarà dipendente dagli afflussi provenienti da monte.

LAGO DI GARDA Il livello attuale del Lago di Garda è: - 53,2 cm (riempimento in percentuale = 41%) 1 cm di lago = 3,2 milioni di metri cubi d'acqua). Erogazione attuale: 70 m3/s che, dedotto il DMV di 6 m3/s (non derogato) corrispondono al soddisfacimento del 100% delle derivazioni irrigue, viene inoltre erogato un plus per il fiume Po.
Si proseguirà fino a fine stagione irrigua.

LAGO D'IDRO Il livello attuale del Lago d'Idro, Fiume Chiese è di 366,91 (riempimento in % = -8,7% (si sta svuotando il lago sotto il livello minimo) - 1 cm di lago = 104.000 metri cubi d'acqua.
Erogazione attuale: 17,50 m3/s che, dedotto il DMV di 2,5 m3/s (non derogato) corrispondono al soddisfacimento del 58 % delle derivazioni irrigue. Accordo con la provincia di Trento al fine di garantire l'irrigazione.

LAGO MAGGIORE - Il livello attuale del Lago Maggiore è - 6,2 cm (riempimento in percentuale = 23,8; 1 cm di lago = 2,1 milioni di metri cubi d'acqua). Erogazione attuale: 142,00 m3/s che, dedotto il DMV di 17 m3/s (non derogato) corrispondono al soddisfacimento del 54% delle derivazioni irrigue. Se non piove si prevede di poter mantenere l'erogazione fino al 25 luglio, poi si prevede che il lago si troverà al livello minimo e l'erogazione nel Ticino sarà dipendente dagli afflussi provenienti da monte (Val d'Ossola e Svizzera)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter