Menu
Cerca

Nuovo look per il fossato di Cologno

Arrivano fondi per mettere il sesto il percorso pedonale adiacente al fossato.

Nuovo look per il fossato di Cologno
Cronaca 27 Luglio 2017 ore 09:37

Buone nuove per il fossato colognese. Sono stati destinati 50mila euro per il rifacimento del percorso pedonale adiacente alle «fosse». Da tempo ormai il percorso era dissestato in più punti e le buche presenti erano svariate. L’Amministrazione Drago ha deciso, quindi, di porre un rimedio definitivo al problema, investendo una cifra significativa per iniziare a dare un nuovo look alla pista.

Il percorso pedonale

Infatti non si tratta solo di riempire le buche e di rifare il manto, l’idea della sindaca Chiara Drago è limpida. La volontà della Giunta è quella principalmente di cambiare il manto del percorso pedonale. La pista, quando fu realizzata, era stata fatta in terra battutta. Il nuovo progetto prevede, invece, di utilizzare calcestruzzo impermeabile, materiale più resistente agli urti e più duraturo.

Il parere delle Belle Arti

Ma per far sì che l’ambizioso progetto della Drago diventi realtà, bisognerà attendere il nullaosta da parte delle Belle Arti. «Da tempo ormai ci si lamentava delle condizioni in cui giaceva il percorso pedonale – ha detto la sindaca – abbiamo quindi voluto stanziare 50mila euro per iniziare a rifarne un tratto. In futuro si cercherà di rifare i restanti tre. Sarebbe davvero utile poter cambiare il materiale con cui si realizza il manto. Bisogna però attendere il parere delle Bellearti, affinché non ci siano danni estetici al paese con un eventuale modifica del percorso in calcestruzzo».

Una rivoluzione estetica

Dunque non un semplice lavoro di manutenzione ordinaria, ma una vera e propria rivoluzione di uno dei luoghi più cari ai colognesi. Lavori che saranno accompagnati da quelli che interessano il Centro storico, indipendenti da quelli del fossato, ma altrettanto incisivi per l’immagine dell’intero paese. Non resta quindi che attendere il parere della soprintendenza delle Belle Arti e paesaggio per conoscere il destino delle «fosse».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli