Menu
Cerca

L’ombra del caporalato sulla questua e sui borseggi in centro

Polemiche sulla sindaca Bonaldi dal Movimento Cinque Stelle.

L’ombra del caporalato sulla questua e sui borseggi in centro
Cronaca Cremasco, 22 Febbraio 2019 ore 18:03

E’ polemica a Crema sui sempre frequenti episodi di borseggi e accattonaggio molesto, dietro ai quali si celerebbe un sistema organizzato di “caporalato”. Giovedì si è tenuta una riunione interforze con Giuliano Semeraro, comandante della Polizia locale. “Dopo le assidue segnalazioni di borseggi, la sorveglianza è stata rafforzata e ora vedremo di intensificarla con un coordinamento tra le varie forze” fanno sapere dagli Uffici comunali. Le vittime vengono strattonate da chi staziona abitualmente tra i banchi degli ambulanti per chiedere denaro con arroganza.

Ospedale e mercato

La questione è sbarcata sui banchi della politica. “La questua molesta al mercato e in altre zone della città, quali il parcheggio dell’ospedale Maggiore, è un grave problema, continuamente richiamato e mai risolto dall’attuale Amministrazione” ha commentato Manuel Draghetti, consigliere di minoranza per il Movimento 5 stelle “Ricordo ancora quando anni fa il sindaco  Stefania Bonaldi convocò la prima Commissione sicurezza per affrontare la questione. Da allora poco o nulla è cambiato. Innumerevoli volte l’ho sollecitata nel riconvocare questa benedetta commissione, oltre a proporre di rendere le sedute pubbliche. Però il problema è ancora lì, sempre più grave e sempre più sentito dai cittadini: mai risolto in maniera definitiva dopo quasi sette anni di Giunta Bonaldi. Un vero disastro”.

LEGGI DI PIU’ SU CREMASCOWEEK IN EDICOLA

TORNA ALLA HOME