Cronaca
Spaccio

Lo spaccio non si ferma: due arresti nella Bassa

Nelle ultime ore i Carabinieri hanno arrestato due spacciatori italiani a Covo e Verdellino. Si tratta di due italiani rispettivamente di 31 e 36 anni.

Lo spaccio non si ferma: due arresti nella Bassa
Cronaca Media pianura, 05 Aprile 2020 ore 13:08

Anche in questi giorni particolarmente difficili per il nostro territorio, le forze dell'Arma sono dovute intervenire per fermare lo spaccio di stupefacenti.

In manette un 31enne di Romano

A Covo, i Carabinieri hanno arrestato un pregiudicato di Romano, L.M., 31 anni, colto in flagranza di reato mentre cedeva della cocaina a un acquirente in via De Micheli. La perquisizione personale e all'interno dell'abitazione dello spacciatore hanno consentito di rinvenire un grammi di cocaina e oltre 90 grammi di cocaina, oltre al materiale per il confezionamento delle dosi e alcuni contanti presumibilmente frutto dell'attività illecita.

A Verdellino fermato un 36enne

A Verdellino, invece, lo spacciatore è stato colto a seguito dei controlli finalizzato alla verifica del rispetto delle disposizioni ministeriali dell'ultimo decreto relativo all'emergenza Coronavirus. Dopo un controllo, il 36enne pregiudicato E.C., residente a Verdellino, è stato sanzionato per la violazione amministrativa previsto, e deferito all'autorità giudiziaria poiché in possesso di tre dosi di marijuana e una di hashish. Sequestrati anche 600 euro, che gli inquirenti ritengono possano essere frutto dell'attività di spaccio condotta dall'uomo.

TORNA ALLA HOME.