Cronaca
Mozzanica

L'ex sindaco racconta la "Storia d'amore"

Lettere, cartoline e foto storiche raccolte da Beppino Massimo Fossati testimoniano l'amore nato nel 1925 tra il padre Battista e la madre Angioletta.

L'ex sindaco racconta la "Storia d'amore"
Cronaca Gera d'Adda, 02 Ottobre 2022 ore 14:41

L'ex sindaco di Mozzanica Beppino Massimo Fossati, 74 anni, ha raccolto in un libro la "Storia d'amore" tra il padre Battista e la madre Angioletta. Un tuffo nel passato, quasi un secolo fa, tra lettere, cartoline e fotografie che raccontano, non solo una bellissima storia familiare, ma anche uno spaccato di vita di un epoca che ormai non c'è più.

La "Storia d'amore" raccontata dall'ex sindaco Fossati

Ha aperto i cassetti dei ricordi familiari più intimi per raccontare una "Storia d’amore" che risale quasi ad un secolo fa. Una storia che per Beppino Massimo Fossati, 74 anni, ex sindaco di Mozzanica, è "la storia" dell’amore sbocciato tra il padre Battista e la madre Angioletta tra Malgrate in Lunigiana e Mozzanica nella Gera d’Adda come recita il titolo del suo libro, presentato durante gli eventi delle sagra in una sala consiliare gremita di amici, conoscenti ed ex colleghi alla presenza del vicesindaco e assessore alla Cultura Federica Colpani, all’ex sindaco di Treviglio Beppe Pezzoni - che ha curato la prefazione del libro - e di Paolo Ghilardi, uno degli autori della pagina Facebook "Storie di Mozzanica".

Un viaggio nei ricordi iniziato nel 1925

storia d'amore
La copertina del libro di Beppino Massimo Fossati

Fossati ha guidato la platea in un viaggio nei ricordi personali e familiari iniziato nel 1925 quando il padre, allora maggiorenne, lavorava nell’officina meccanica di famiglia e arrivò in Lunigiana per installare un mulino nella proprietà di quello che diventerà il nonno materno di Pino Fossati. Per il mozzanichese fu amore a prima vista per Angioletta, allora 15enne, e tra i due iniziò una fitta corrispondenza di lettere e cartoline. Un corteggiamento epistolare, quello che l'ex sindaco di Mozzanica ha testimoniato nelle pagine del suo libro, che racconta anche nello stile e nei modi un’epoca ormai lontana. "Allora il servizio postale funzionava bene e dalla bergamasca alla Toscana una lettera o una cartolina arrivava in un paio di giorni - ha raccontato l’autore -. Negli anni della censura, poi, non era permesso scrivere sulle cartoline altro che saluti generici; erano vietate notizie e quant’altro e chi le scriveva veniva multato. Così mio padre e mia madre si mandavano messaggi personali scrivendo sotto il francobollo... e aggiravano così la censura".

Il lieto fine e una nuova vita familiare

Fu così che dopo un fidanzamento durato 7 anni Battista e Angioletta coronarono il loro amore sposandosi il 20 maggio 1933 nella chiesetta di San Lorenzo a Malgrate. Da quel momento in poi il libro di Beppino Massimo Fossati racconta, anche attraverso bellissime foto d’epoca, una storia familiare fatta di lavoro, sacrifici, momenti di gioia e di dolore.
Il libro "Storia d’amore" è in distribuzione, a libera offerta, tramite la parrocchia di Mozzanica e il ricavato viene devoluto in beneficenza alla Caritas parrocchiale.

Seguici sui nostri canali